Figurine Panini : un album con i siti dell’UNESCO in Italia

 Novità nel nuovo album della Panini. I collezionisti non troveranno le figurine dei calciatori  bensì quelle dei siti italiani posti sotto la tutela dall'UNESCO e quindi riconosciuti come patrimonio dell'umanità. 

Quest'album della Panini si inserisce al meglio nelle varie iniziative intente a celebrare i 150 anni dell'Unità d'Italia, coniugando ottimamente intrattenimento e didattica. Il materiale non manca di certo, contando che sono ben 192 i siti sotto tutela dell'UNESCO. 192 quindi sono le figurine da attaccare nelle 48 pagine dell'album, in un viaggio che ripercorre tutta l'Italia. Partendo dalle Dolomiti si arriva alle isole Eolie, toccando tutte le grandi città, Venezia, Milano, Firenze, Roma e Napoli. L'album è diviso in sezioni, ognuna delle quali correlata da una dettagliata didascalia con informazioni importanti per una maggiore comprensione dei siti, sia in italiano che in inglese, nel quale è possibile riscontrare anche la data dell'entrata, sotto la tutela dell'UNESCO, del sito in questione.  

I SITI. La Chiesa e il convento di Santa Maria delle Grazie a Milano dove si conserva l'affresco del Cenacolo realizzato da Leonardo da Vinci tra il 1494 e il 1498. E' da considerare come uno dei più grandi capolavori del Rinascimento, nato per mano di uno dei massimi esponenti di questo periodo, nonostante oggi non desta in grandissime condizioni.

Centro storico di Firenze, tra le bellezze contenute in questo,  hanno sicuramente contribuito all'entrata nel patrimonio dell'UNESCO la Cattedrale di Santa Maria del Fiore con la cupola del Brunelleschi, l'adiacente Campanile di Giotto e il Battistero posto di fronte alla Cattedrale con le sue bellissime porte scolpite. Senza dimenticare naturalmente Piazza della Signoria con il David di Michelangelo (oggi una copia) e i gli Uffizi realizzati dall'architetto, pittore e primo storico dell'arte Giorgio Vasari.  

La Campania è tra le regione con più siti. Si parte con il centro storico del suo capoluogo, Napoli. Cumani e Decumani tracciano l'antica città greco-romana sul quale si stagliano innumerevoli chiese tra cui il Duomo, la chiesa del Gesù, San Lorenzo e San Domenico. Il Castel dell'Ovo, con il bellissimo lungomare dal quale si può ammirare l'imponente Vesuvio dominare il golfo partenopeo. Senza dimenticare né Castel Nuovo, chiamato anche Maschio Angioino, né Piazza del Plebiscito sul quale si affaccia il Palazzo Reale. Sempre in Campania troviamo le tre aree archeologici di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata. Riguardo alla prime di queste aree è stato per anni il sito archeologico più visitato al mondo, la cattiva gestione degli ultimi anni, che sembra non essere finita, ha portato addirittura alla distruzione di alcune zone del sito. Sempre in Campania la bellissima Costiera Amalfitana non poteva non rientrare sotto la tutela dell'UNESCO. 

Non ce ne vogliono gli altri siti come Venezia, Matera, Agrigento, Urbino, Tivoli Siracusa, ecc. hanno tutte lo stesso valore, quello di grandi bellezze nonché vanto per la nostra nazione.