Scherma Mondiali di Catania: Nel fioretto trionfa Cassarà

CATANIA – L'Italia della scherma continua a primeggiare ai Mondiali di Catania. Andrea Cassarà è il nuovo campione del Mondo di fioretto (prima volta in carriera) dopo aver superato, in un derby tutto italiano, l'atleta della Finaza Valerio Aspromonte (medaglia d'argento) con il punteggio di 15-14 (a completare la giornata trionfale anche il bronzo di D'Avola). Il 27enne carabiniere ha recuperato uno svantaggio di sei stoccate prima di conquistare la quarta medaglia d'oro per l'italia, dopo quelle di Valentina Vezzali (fioretto), Aldo Montano (sciabola) e del catanese Paolo Pizzo (spada) a cui bisogna aggiungersi 2 argenti (Di Francisca e Aspromonte) e 2 bronzi (Tarantino e D'Avola). Il favorito Andrea Baldini (iridato ad Antalaya 2009) si è fermato ai sedicesimi battuto dal giapponese Kenta Chida per 14-13.

Nella spada femminile male le italiane in gara. Ai sedicesimi di finale fuori Nathalie Moellhausen (bronzo a Parigi 2010) battuta dalla cinese Hjo Jung Jung con il punteggio di 15-9 e Rosella Fiamingo eliminata dalla rumena Ana Branza per 15-14. Agli ottavi invece sono uscite Mara Navarra, che ha ceduto alla polacca  Euva Nelip per 15-14, e Bianca Del Carretto fuori per mano della Branza con il punteggio di 6-5.