Un possibile autoritratto di Michelangelo Buonarroti

Dal 9 al 30 Ottobre sarà esposto un rilievo circolare in marmo, presumibilmente un autoritratto di Michelangelo Buonarroti, al museo Michelangiolesco a Caprese Michelangelo (Arezzo). L'opera, che proviene da una collezione privata fiorentina, fu pubblicata nel 1999 dallo storico dell'arte americano James Beck come "possibile autoritratto". Questa, di 36 cm di diametro, si rileva di notevole fattura e sembra realmente che l'uomo rappresentato possa assomigliare nelle fattezze all'artista creatore del famoso Mosè per la tomba di Giulio II. La mostra si propone di sollecitare un confronto critico, che permetta di valutare se realmente possano accettarsi le teorie dello studioso americano o se va esclusa l'ipotesi che il pezzo ritragga il maestro di Caprese o che sia da lui realizzata.    

James Beck, professore della Columbia University, è scomparso nel 2007. Egli fu anche l'autore del celebre libro dal titolo "L'arte violata", in cui egli mise in forte dubbio le modalità e gli esiti di alcuni restauri, soprattutto quelli svolti sugli affreschi della Cappella Brancacci, quelli eseguiti sul monumento di Jacopo della Quercia, l'Ilaria del Carretto e quelli realizzati nella Cappella Sistina sugli affreschi dello stesso Michelangelo.