Champions League: Barcellona troppo forte il Milan va ko

MILANO – Bellissima partita a S. Siro stasera dove si affrontavano Milan e Barcellona, in palio il primo posto nel Gruppo H della Champions League. A uscire vittoriosi dal match sono stati i blaugrana di Pep Guardiola (che ha dovuto rinunciare a Iniesta per un infortunio muscolare) per 3-2 in una gara emozionante e ricca di gol e spettacolo, aggiudicandosi la vetta della classifica con una giornata di anticipo. Solito possesso palla per Messi e compagni, già al 14' sono in vantaggio grazie a un autogol di Van Bommel che insacca nella porta sbagliata. Il Milan reagisce non si demoralizza, reagisce e trova il pareggio con l'ex dal dente avvelenato Ibrahimovic al 20'. Ma un errore dell'arbitro regala un rigore al Barcellona che Messi trasforma per il nuovo vantaggio al 30'. Rossoneri scendono in campo carichi nella ripresa e agguantano nuovamente il pari con un bellissimo gol di Boateng che beffa Victor Valdes al 54' minuto. Ma la gioia di S.Siro dura poco più di dieci minuti quando Messi libera Xavi in area che supera un Abbiati incolpevole. Nei successivi 25 minuti sono vani i tentativi degli uomini di mister Allegri di riacciuffare il risultato con il Barcellona che porta tre punti a casa e il passaggio del turno. Nella'altra partita del girone il Viktoria Plzen espungna il campo del Bate Borisov per 1-0 grazie alla rete di Bakos al 42' del primo tempo. Classifica Gruppo H: Barcellona 13 punti, Milan 8, Viktoria Plzen 4, Bate Borisov 2-

TABELLINO

Milan: Abbiati; Abate, Nesta (66' Bonera), Thiago Silva, Zambrotta; Aquilani, Van Bommel (72' Nocerino), Seedorf; Boateng; Ibrahimovic, Robinho (46' Pato). A disp.: Amelia, Antonini, Ambrosini, Emanuelson. All.: Allegri.

Barcellona: Valdes; Puyol, Mascherano, Busquets; Keita, Xavi, Thiago Alcantara (91' Dos Santos), Abidal; Fabregas (80' Pedro), Messi, Villa (78' Sanchez). A disp.: Pinto, Piqué, Fontas, Maxwell. All.: Guardiola.

Arbitro: Stark (Germania)