Milan, per Tevez il Psg fa sul serio

Sembrava che la trattativa fosse a buon punto, ma tra Tevez e il Milan ci sono un paio di intoppi. Prima l'offerta dei rossoneri non è stata reputata all'altezza dai dirigenti del Manchester City (prestito gratuito con diritto di riscatto non obbligatorio a poco più di 20 milioni di euro), poi l'azione di disturbo della Juventus e infine l'inserimento del PSG. Il Daily Mail parla di un offerta dei francesi di 25 milioni di euro per prendere l'argentino subito dal mercato di gennaio e un ingaggio al giocatore di 8 milioni più 2 di bonus, lo stesso stipendio che percepisce in Inghilterra. Il City gradirebbe questa opzione per poter sanare parte del bilancio (il club di Mansour ha un debito di circa 200 milioni) in previsione del fair-play finanziario voluto dall'Uefa, inoltre risparmierebbe un'altra ventina di milioni sul mote stipendio visto che Tevev ha ancora un anno e mezzo di contratto.

I dirigenti di via Turati contano sulla volontà dell'attaccante di voler approdare a Milano visto la sua preferenza per l'Italia e la Serie A, inoltre il suo eventuale arrivo a Milanello ha già avuto il gradimento dell'allenatore Allegri e dallo spogliatoio.  Ma i suoi agenti, Kia Joorabchian e Vlado Lemic, punterebbero a un guadagno superiore che il Paris Saint Germain può permettersi (il Milan si è spinto sino a 5 milioni di euro più bonus per tre anni), grazie ai fondi messi a disposizione dal proprietario Tamim Al Thani al dg Leonardo. Adesso bisogna puntare sulla volontà di 'Carlitos' di trasferisi nel nostro campionato, mentre il Milan dovrebbe convincere il Manchester City ad accettare la suo offerta o quantomeno alzare la proposta economica.