Contro le liberalizzazioni: 7 giorni di sciopero benzinai, taxi e blocco tir

CronacaContro le liberalizzazioni: 7 giorni di sciopero benzinai, taxi e blocco tir

Data:

23 gennaio – inizia lo sciopero dei taxi al quale si aggiungerà quello dei benzinai. Insomma il premier, Mario Monti, è riuscito a scontentare un po’ tutti con il decreto sulle liberalizzazioni. In una nota Faib Confesercenti afferma: “Il Governo ha pensato bene di spruzzare un po’ di self in più, ben sapendo che questo comporterà l’espulsione e la perdita di lavoro per migliaia e migliaia di gestori e per decine di migliaia di addetti e collaboratori“.

Ovviamente questi non sono gli unici scioperi, oltre a taxi e benzinai si accodano i trasporti (sciopero di treni, aerei,mezzi pubblici indetto dall’orsa il 27 gennaio), da quello degli avvocati alle farmacie. Quindi è delusione per i provvedimenti adottati dal governo.

Ancora la Figisc, federazione che riunisce i benzinai della rete ordinaria, e dall’Anisa Confcommercio, che associa i gestori delle aree di servizio autostradali, annuncia 7 giorni di sciopero, la Faib Confesercenti e la Fegica Cisl rilanciano e proclamano “l’immediato stato di agitazione e la chiusura per sciopero degli impianti stradali ed autostradali di 10 giorni“.

L’Italia rischia di rimanere a secco per una settimana intera. L’Adoc afferma che: “Le organizzazioni di categoria sanno bene che la legge sugli scioperi e la regolamentazione di settore prevedono limitazioni, in particolare sulla durata e sulla garanzia di servizi pubblici essenziali, che non può eccedere le 72 ore”.

I contenuti della bozza della liberalizzazione del settore distribuzione carburanti costituiscono una riforma inutile e dannosa: infatti non produrrà risultati sui prezzi ma sicuramente porterà ad una rapida estinzione della categoria dei gestori”.

Infatti dopo che i prezzi dei carburanti in un solo giorno sono aumentati di un +6.2% per quello della benzina e di un +8.5% per quello del gasolio con la stangata sull’accisa, forse è ora di finirla con le demagogie sui prezzi”.

Tuttavia i Tir, come già accaduto nei giorni precedenti in Sicilia, hanno iniziato i blocchi stradali in molte autostrade italiane. Stavolta non si tratta solo di disagi relative alle code nei distributori di benzina, l’intero commercio italiano potrebbe fermarsi quindi si consiglia di fare varie scorte e non solo di benzina!

Share post:

Altre storie

Seguici su

50,320FansLike
527FollowersFollow
7,000SubscribersSubscribe

Leggi anche
Altre storie

Bologna, tragico incidente stradale: morta una 27enne

Tragico incidente stradale oggi registrato nella provincia di Bologna...

Scuola, bimba si sente male: inutile la corsa in ospedale

Ha incominciato ad avvertire un malore mentre ero a...

Zelensky, disponibile a un accordo: una pace senza la Crimea

Zelensky si apre a prospettive di accordo purché la...

Roma, due sorelle anziane muoiono sole in casa

Roma. Trovate morte in casa, le due sorelle di...