Italia maltempo: 24h di neve no stop al nord-ovest. Autostrade innevate e il freddo che aumenta

Ormai sono 24 ore che nevica al Nord Ovest del paese, per fortuna senza incidere sulla circolazione. Nevica a bassa quota in Liguria, Piemonte e Lombardia interessando circa 400 km di rete autostradale. Al momento la situazione vede fenomeni di intensificazione sulle seguenti tratte: A8 Milano-Varese, sull’intera autostrada; A6 Torino-Savona, nel tratto tra l’allacciamento con l’A10 e Moncalieri; A7 Genova-Serravalle Scrivia nel tratto tra Bolzaneto e Seravalle; A26 Genova-Gravellona Toce nel tratto tra l’allacciamento con l’A10 e il bivio per la diramazione Stroppiana Santhia’; A9 Lainate-Como-Chiasso, sull’intera autostrada; A26 Genova-Gravellona Toce, nel tratto tra Arona e Carpugnino; D26 diramazione Predosa-Bettole e D36 diramazione Stroppiana-Santhia’.

Durante la giornata del 29 gennaio i veicoli con massa complessiva superiore a 7,5 t potranno circolare liberamente sulla rete. per effetto della revoca del divieto di circolazione decretata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per il ripristino della distribuzione delle merci a seguito del fermo e scioperi dell’autotrasporto.

Tuttavia ricordiamo che potranno essere effettuati i provvedimenti di fermo temporaneo dei mezzi pesanti sono disponibili sul sito internet www.poliziadistato.it Inoltre ricordano agli utenti viaggiatori che sarà obbligatorio adottare gli pneumatici invernali o le catene a bordo del mezzo; sul portale www.autostrade.it sono presenti tutte le tratte che prevedono tale obbligo.

L’ondata di freddo e maltempo che attualmente è presente in Lombardia, Appenino Toscano ed Emilia Romagna, Marche, Abruzzo e Molise si sposterà per toccare il Sud. L’aria fredda proveniente dalla Francia si sposterà in Sardegna e nel meridione.

Dalla prossima settimana, da mercoledì in poi, il freddo intenso toccherà la capitale con possibilità di neve anche a Napoli.

Comunque sia le correnti proveniente dal Polo freddo russo-siberiano non solo investiranno tutti i paesi dell’Est con punte di freddo tra 12-13 gradi sotto zero che si ripercuoteranno comunque sulla nostra penisola determinando un sensibile calo delle temperature e ancora nevicate anche in pianura.