11.4 C
Napoli
martedì, Novembre 30, 2021

Volunia: il motore di ricerca tutto italiano

Le storie pi lette

Presentato ieri in una conferenza trasmessa in diretta mondiale in streaming, il nuovo motore di ricerca Volunia, il frutto di un’iniziativa tutta italiana che promette di liberare gli utenti dalle ‘gabbia virtuali’ dei motori di ricerca tradizionali per ‘volare’ nel web e di ‘vedere’ gli utenti. Lo ha spiegato Massimo Marchiori, il docente italiano che scrisse l’algoritmo da cui Larry Page derivò Google, presentando il nuovo motore nell’università di Padova che ha collaborato al progetto con i suoi ricercatori.
Le caratteristiche di Volunia sono riassunte nel motto ”Seek&Meet”: da un lato il motore accompagna l’utente fornendogli sempre una mappa dei contenuti dei siti, dall’altro permette di vedere sempre gli altri utenti in tutto il web e non solo dei social network.
All’apparenza simile a tutti gli altri motori di ricerca, Volunia si distingue per le sue funzioni. Oltre a uno spazio per inserire il campo di ricerca, sono presenti due barre: una per attivare la navigazione libera, l’altra per la navigazione ‘social’, che permette di vedere gli altri utenti e conoscerli.
Come ha spiegato Marchiori, Volunia non è un miglioramento di Google, ma un cambio totale di approccio nell’accesso al grandissimo numero di contenuti della rete. Con Volunia ciò avviene tramite a due importanti funzionalità:

Volare: attivando questo strumento sulla pagina di ricerca, l’utente viene accompagnato costantemente nella ricerca e assistito da una sorta di mappa di riferimento dei contenuti presenti nel sito che si visualizza.
Si tratta di un’impostazione che permette di avere un nuovo punto di vista e una diversa accessibilità dei contenuti, anche multimediali, presenti all’interno.

Vedere: potendo scegliere di mantenere quando desiderato l’invisibilità, una sorta di modalità ‘off line’, con Volunia è possibile osservare gli altri utenti nel web, ciò che fanno, quali contenuti stanno visualizzando, dove sono stati e poterli conoscere. I contatti nascono così per interessi comuni e direttamente sul web.

Altre storie

Potrebbe anche interessarti

Anonymous, appello alla rete: venerdì sarà l’Is trolling day

0
Anonymous, il gruppo di hacktivismo più famoso del mondo, ha lanciato un nuovo appello per scatenare la cyber-guerra contro l'Isis. A meno di un mese...

Facebook Live Mentions: anche gli utenti potranno fare le dirette

0
Facebook contro tutti con Live Mentions. Per primeggiare sotto ogni punto di vista il social network più utilizzato al mondo non limita la concorrenza...

Ultimi articoli