Identificati i coniugi che aggredirono uno studente della Federico II

Finalmente sono stati identificati e denunciati per concorso in lesioni dagli agenti del commissariato «Decumani» i due coniugi responsabili, insieme ad altre persone, dell’aggressione a danni di uno studente iscritto alla scuola di specializzazione in professioni legali all’università Federico II di Napoli, intervenuto in difesa di una studentessa, il 12 gennaio scorso.
R.C. di 36 anni, e la moglie, F.P., 33 anni, che abitano in un palazzo attiguo all’edificio di via Marina n°33 organizzarono una spedizione punitiva contro una studentessa che sarebbe stata notata dalla donna, attraverso le vetrate dell’ edificio, in atteggiamenti sconvenienti.

Il 25enne studente era intervenuto in difesa della studentessa, richiamata e strattonata aspramente da F.P.,cercando di sedare gli animi, ma poco dopo fu aggredito e picchiato violentemente, all’interno dell’edificio universitario, da un gruppo di 6 uomini guidati dalla donna, per circa 7-8 minuti, sotto gli sguardi attoniti ed inermi di circa 70 studenti e soprattutto degli immobili custodi e delle guardie giurate. I criminali hanno poi interrotto la loro azione violenta quando loro stessi lo hanno deciso per timore che potessero soggiungere i poliziotti.
Uno degli aggressori gli staccò con un morso un lembo di pelle della guancia.
Il giovane fu medicato all’ospedale Loreto Mare per un trauma cranico contusivo e una ferita alla guancia.