Incidente Svizzera: l’autista armeggiava un dvd? Si attende l’autopsia (VIDEO)

Sono 28 i bambini morti nell’incidente stradale di Sierra in Svizzera che ha sconvolto il Belgio. 24 i minorenni feriti di cui quattro in gravi condizioni. Intano, mentre si organizza il rimpatrio dei corpi si cerca di capire la dinamicità in cui è avvenuto l’accaduto. Gli inquirenti escludono l’eccesso di velocità muovendosi su altre tre piste: un guasto tecnico, un malore dell’autista, un errore umano.

Secondo il quotidiano Aargauer Zeitung, poco prima dell’incidente mortale l’autista sembrava essere impegnato ad armeggiare qualcosa, forse un dvd o un cd. Sarebbe stata questa una possibile causa di distrazione. Lo raccontano i bambini sopravvissuti, un professore, a suo volta vittima dell’incidente, avrebbe portato questo cd all’autista provocando la perdita di controllo del pullman.

Tuttavia, nonostante le riprese effettuate dalle telecamere in galleria, non è possibile confermare cosa stesse facendo in realtà l’autista.

Immediata poi è stata la smentita da parte della società Toptours, proprietaria dell’autoveicolo distrutto. Escludono l’ipotesi di cd o dvd, e soprattutto i bambini non avrebbero potuto vedere nulla visto che la cabina degli autisti si trova al livello della strada, mentre i passeggeri si trovano in una posizione più elevata.

Le indagini procedono comunque e adesso si attendono i risultati dell’autopsia del corpo dell’autista. In totale 48 le persone coinvolte. Due scolaresche belghe rientravano dopo una vacanza sui campi di neve. Gli insegnanti tutti morti e i genitori delle 22 piccole vittime hanno raggiunto la Svizzera mercoledì. Attualmente è stato concesso loro assistenza psicologica e interpreti.

Uno dei quattro bambini gravi sembra essere fuori pericolo e gli altri tre, invece, sono stati trasferiti a Losanna. Ancora 9 le vittime che non sono state identificate.