11.1 C
Napoli
venerdì, Dicembre 3, 2021

Napoli: terminato il restauro della statua di Dante Alighieri

Le storie pi lette

La statua di Dante, sita nell’omonima piazza a Napoli, finalmente è stata restituita ai napoletani dopo alcuni mesi di restauro e ora si ripresenta alla città in tutto il suo candore.
La statua del sommo poeta fu ripulita già nel 2003 quando terminarono i lavori di riqualificazione della piazza e posizionata nel sito attuale per essere subito dopo vandalizzata.
Nella primavera scorsa la II Municipalità aveva indetto una gara d’appalto per trovare una società che sponsorizzasse il restauro, gara vinta dalla società pubblicitaria REX.
I lavori si sono conclusi pochi giorni fa e la Soprintendenza ai beni museali ha richiesto la costruzione di un recinto che funga da deterrente per gli atti vandalici di scellerati che troppo spesso stupidamente si accaniscono contro i numerosi monumenti della città partenopea.

STORIA: Verso la fine del 1862 sorse a Napoli, per iniziativa di Luigi Settembrini e di altri illustri napoletani, una Società Dantesca il cui scopo era quello di innalzare un monumento al poeta.
L’obiettivo fu raggiunto quando nel 1864 il progetto fu approvato dal Consiglio Comunale che individuava nel vecchio largo del Mercatello o Foro Carolino il luogo adatto per erigere tale monumento.
Il disegno della statua fu fornito gratuitamente dagli scultori Tito Angelini e Tommaso Solari, mentre quello del piedistallo fu eseguito dall’architetto Gherardo Rega.
L’opera, eseguita da Angelini e terminata nel 1871, rappresenta Dante nell’atto di declamare, con la mano destr regge un libro che poggia sopra una colonna tortile e con la sinistra sembra destare l’attenzione dei passanti.
All’innaugurazione il monumento non recava nessuna epigrafe poichè la commissione non se la sentì di decidere tra le due che erano state formulate.
Settembrini propose: ” All’Italia raffigurata in Dante Alighieri”, mentre il sindaco Paolo Emilio Imbriani:” A Dante figura d’Italia”.
Nel 1931 fu deciso di porvi l’iscrizioni che ancora oggi si legge: “ALL’UNITà D’ITALIA/RAFFIGURATA/IN/DANTE ALIGHIERI.

Altre storie

Potrebbe anche interessarti

Il mondo Perugina sorprende ancora con il Bacio Gold al caramello

0
Lasciamoci coccolare da un pensiero dolce. Settembre è ormai arrivato, il caldo man mano si attenua e aumenta invece la voglia di caldo e...

“Elogio alla dolcezza”: è la vera forza che ci salverà dall’egoismo...

0
Lontano da facili lirismi, il saggio di Beatrice Balsamo è un inno alla dolcezza. Una virtù ormai rara ma che va preservata perché capace...

Ultimi articoli