11.4 C
Napoli
martedì, Novembre 30, 2021

Varese/Omofobia: in discoteca 7 giovani cacciati dalla security

Le storie pi lette

A Luino, in provincia di Varese, si è verificato un’aggressione omofoba. L’accaduto è avvenuto in una discoteca la scorsa notte, dove sette ragazzi sono stati cacciati fuori dalla secuirty. Tra le vittime vi era proprio il presidente provinciale di Arcigay Verbania Marco Coppola. Ecco la nota di Arcigay dopo la denuncia di un gesto che ha sconfortato la comunità LGBT:

I ragazzi stavano ballando su un cubo tra di loro quando, ‘identificati’ come omosessuali, sono stati costretti a scendere, insultati, brutalmente pestati e infine allontanati dal locale – poco dopo – su richiesta dei ragazzi sono intervenuti i carabinieri e al pronto soccorso dell’ospedale locale sono state prestate loro cure immediate

Paolo Patanè, presidente nazionale di Arcigay interviene dicendo:  “Questo episodio – commenta Patanè – segna davvero un limite insopportabile. E’ tragicamente simbolico che uno dei massimi dirigenti nazionali di Arcigay sia stato vittima di questa spregevole aggressione omofoba. A Marco Coppola e agli altri ragazzi la mia solidarietà, carica di rabbia per la brutalità ingiustificabile e l’odio subito, e per una battaglia che si infrange sempre su un muro di scandaloso silenzio ideologico”

Intanto Patanè fa un appello alla presenza del legislatore in questo triste e (povero, ndr) episodio: “Paola Concia, deputata Pd da noi immediatamente allertata – annuncia Patanè – rivolgerà, su nostra richiesta, un’interrogazione parlamentare ai ministri competenti”. Inoltre “ci apprestiamo a denunciare quanto accaduto all’Ufficio nazionale antidiscriminazioni e all’Osservatorio contro le discriminazioni delle forze dell’ordine. Nessuna libertà è autentica per le persone gay, lesbiche e transessuali, se dobbiamo vivere con la paura di mostrarci com’è diritto di tutti. E’ necessaria una buona legge contro l’omofobia subito: nessuno ci può chiedere di attendere ancora”

Questa aggressione tuttavia ripropone il problema della sicurezza nei confronti degli omosessuali. Lo sostiene appunto il presidente del Comitato Bologna Pride 2012, in quanto bisogna agire concretamente contro il disprezzo elargito gratuitamente nei confronti queste persone. L’interrogazione per l’aggressione verrà presieduta dai ministri Fornero e Cancellieri. Sperando che questi episodi abbiano la giusta condanna, come quella avvenuta nel palermitano in cui un giudice di pace condannò una coppia a risarcire un ventenne gay insultato in pubblico con frasi del tipo ‘frocio, ci fai schifo‘, e diversi testimoni a seguito.

Altre storie

Potrebbe anche interessarti

Torino, tremenda esplosione: crolla una palazzina

Torino, tremenda esplosione: crolla una palazzina

0
Nella periferia Torino, in strada Bramafame, un'esplosione ha tirato giù una palazzina di due piano. Lo scoppio registrato alle 9.00 circa di questa mattina,...

Estrazioni del SuperEnalotto, Lotto del 12 agosto 2021

0
Estrazione Lotto e SuperEnalotto di oggi, giovedì 12 agosto 2021. Cresce l'attesa per la fortunata combinazione del sei per un montepremi che ammonta a...

Ultimi articoli