Ballando con le stelle 2012: tutta una balla la storia tra Lucrezia e Simone!

Durante l’ultima edizione di Ballando con le stelle 2012 tutti credevano che fra Lucrezia Lante della Rovere e Simone Di Pasquale fosse sbocciato l’ amore. Ma adesso che il gioco è finito, la verità è venuta a galla. E’ stata proprio l’attrice, durante la presentazione del suo nuovo spettacolo teatrale, a dichiarare:  ”Una balla! Faceva bene al programma. Se ogni uomo che ho baciato fosse diventato una storia ne avrei un carnet pieno. Io e Simone avevamo un buon feeling e essendo entrambi liberi non dovevamo rendere conto a nessuno”.

Ricordiamo che Lucrezia Lante Della Rovere e il suo maestro di ballo Simone Di Pasquale, dopo essersi scambiati un piccolo bacio sulle labbra, avevano dato scalpore e forse proprio per questo i due hanno ben pensato e dichiarato che tra loro fosse scoppiato l’amore. Probabilmente Lucrezia sperava  di poter conquistare il pubblico e vincere il programma.

Forse l’unica che sin dall’inizio non aveva creduto a questa storia è stata Marina Ripa di Meana, madre di Lucrezia, che in un’ intervista rilasciata a ‘Top‘ aveva detto: “Io mi sarei risparmiata il finto amorazzo con il maestro di ballo. Non è roba per lei. Ma quale futuro genero. Personalmente trovo che l’amorazzo da show-girl iniziato proprio alla vigilia di una finale sia una robetta che davvero non capisco”.

Marina, inoltre, ha aggiunto:Però devo darle atto: anche se ciò non le ha dato la vittoria, sicuramente darà un certo seguito a questa esperienza. Quando c’è da inchinarsi alle burinate … Ahimè, in che mondo viviamo… se il pubblico vuole quella roba, allora che dire: viva le burinate! Non ho nulla contro di lui; figuriamoci. Tra l’altro per quel poco che l’ho conosciuto, questo bellissimo ragazzo mi sembra una persona sensibile e intelligente. Semplicemente ho i miei buoni motivi per pensare che sia tutta una vera e propria mossa pubblicitaria

Molto probabilmente si saranno sentiti presi in giro coloro che tifavano per questa nuova coppia dal momento che si è data più importanza alla notorietà che al rispetto nei confronti del pubblico.