Breivik: “ho agito per legittima difesa”

Si è tenuta oggi la I udienza del processo a Anders Behring Breivik. L’uomo nato nel 1979,  simpatizzante dell’ estrema destra xenofoba,   lo scorso 22 luglio si rese protagonista di una strage senza precedenti per la Norvegia. Uccise infatti, da solo, 77 persone, per lo piu giovanissimi, tra Oslo e l’isola di Utoya, dove era in corso un raduno giovanile.

Davanti ai giudici del tribunale, Breivik  riconosce di aver compiuto il fatto, ma non si dichiara colpevole, non riconoscendo i tribunali norvegesi che sono “espressione di partiti che sostengono il multiculturalismo”.  Breivik che entra in tribunale con braccio teso e pugno chiuso, un saluto che rappresenterebbe una sfida ai tiranni marxisti europei,  dice di aver agito da solo e per legittima difesa.

Domani ci sarà la seconda udienza.