Censurato il nuovo video dei Punkreas feat. Zulù dei 99 Posse


Come comunicato al responsabile promozione della Edel, l’attuale etichetta discografica dei Punkreas, il loro nuovo video “Polenta e Kebab” tratto dal loro ultimo album “Noblesse Oblige“, che prevede la partecipazione di Luca Zulù dei 99 Posse e dell’attore Michele Vigilante in qualità di interpreti principali, è stato censurato dall’emittente DeeJay Tv dopo una attenta visione da parte della redazione e in particolare dal suo direttore artistico Alioscia Bisceglia.

Il video è stato interamente girato in provincia di Milano, in particolare a Legnano e dintorni, dove i Punkreas abitano e lavorano, ironizzando sulla xenofobia leghista che prende di mira extracomunitari e meridionali.
DeeJay Tv fa ha fatto sapere che il video è stato apprezzato quanto alla qualità artistica di immagine, montaggio e fotografia, il regista è Stefano Poletti, già autore del clip “Cuore Nero” sempre dei Punkreas, ma la sua messa in onda è stata ritenuta politicamente inopportuna.
Quindi la censura non è scattata per le immagini del video, bensì per il testo della canzone che, anche se scritta molto prima delle recenti vicende che hanno coinvolto i vertici della Lega Nord, mette in relazione l’ascesa della Carroccio con la diffusione della ‘ndrangheta in Lombardia.