Google Maps: la mappa dei parcheggiatori abusivi a Napoli

E’ una notizia che ha dell’incredibile e trova le sue origini nella città partenopea, e dove sennò? Stiamo parlando della mappa presente su google circa la presenza dei parcheggiatori abusivi per le vie di Napoli. C’è chi la utilizza per trovare un posto dove parcheggiare, altri per segnalare ingiustizie, ma molti sembrano consultarla per vera utilità. Tuttavia la mappa ‘divertente‘ richiede anche l’aiuto dei visitatori per effettuare gli aggiornamenti.

Il successo della mappa ha poi richiesto l’attivazione di un’apposita casella di posta elettronica: parcheggioabusivo@yahoo.it ‘Parcheggiatori abusivi napoli e provincia, ha censito circa 287 aree di parcheggio abusivo geo-localizzato, che elenca varie informazioni oltre ai commenti per l’esosità di alcuni. I più cari sono i parcheggiatori nei pressi dello stadio San Paolo che raggiungono la cifra di 15 € e la zona della riviera di Chiaia e di San Pasquale (5 €).

Noi vi consigliamo di non utilizzare la macchina per muovervi in città, soprattutto alla luce della nuova ztl (zona a traffico limitato) voluta fortemente dal sindaco De Magistris, che chiude Via Caracciolo per sempre con la preghiera però che ottimizzi il funzionamento  del trasporto pubblico che si sa a Napoli funzionano malissimo e prima di risolvere questo disservizio la ztl è stata comunque approvata. Ritornando ai parcheggiatori abusivi, consigliamo tuttavia di parcheggiare sulle strisce blu ed esibire regolarmente il grattino visto che i vigili urbani sono sempre in agguato.

Comunque sia, per onor del vero, e non perché uno è più onesto di un altro, c’è chi non ne fa una vera e propria camorra; esiste anche il parcheggiatore abusivo che non chiede nulla e si accontenta di uno o due euro a seconda del tempo che si rimane. Il teatro dell’assurdo? Sembra follia ma non a Napoli!