Il giorno della terra: Google festeggia con il suo Doodle!

In una ricorrenza così importante, Google non poteva esimersi nel creare un nuovo doodle dedicato alla ‘Giornata della Terra’. Il logo di BigG fiorisce non appena si carica la pagina del motore di ricerca, mantenendo sempre i colori cardini, ovvero blu, rosso, giallo e verde.

In questa giornata si celebra l’ambiente e la salvaguardia del pianeta Terra. Questo evento ha radici che si impiantano nel 1970, precisamente il 22 di aprile quando 20 milioni di cittadini americani si radunarono in una manifestazione di massa rimasta alla storia per la difesa del pianeta. La manifestazione, nata come movimento universitario, attualmente, coinvolge 175 Paesi. L’avvenimento nel tempo, conosciuto come Earth Day, è divenuto educativo ed informativo. Si cerca in questo modo di coinvolgere imprenditori, politica e non solo a sfruttare le energie rinnovabili per mantenere giovani le nostre risorse naturali.

Di solito si cerca di sensibilizzare con l’organizzazione di concerti e simil, ad esempio l’anno scorso a Roma, in Villa Borghese, si è tenuto con concerto con ospiti del calibro di Patty Smith e Carmen Consoli, trasmesso poi il 22 aprile 2011 su Sky Uno

Quest’anno, invece, al Palapartenope di Napoli, parteciperanno Anggun, Enrico Ruggeri, Mario Riso, i Sud Sound System, Pino Scotto e altri artisti del progetto Rezophonic e sarà presentato da Serena Dandini. Tuttavia sono centinaia le iniziative locali per ‘Mobilitare’ la salvaguardia del pianeta.

E’ degno di nota, invece, è il traguardo raggiunto dall’Italia: c’è stato un aumento di circa 1,7 milioni di ettari di foreste in un ventennio, pari a circa il 20 per cento. E’ la Coldiretti a comunicare la bella notizia, quindi l’Italia vanta di un polmone che si espande e che magari potrà dare una mano alla salvaguardia di questa Terra troppe volte calpestata dall’uomo.