Le tre rose di eva: riassunto della quarta puntata (mercoledì 25 aprile)

Per i più romantici il colpo di scena non è avvenuto purtroppo. Alessandro (Roberto Farnesi) non ha scelto Aurora, e ha sposato Viola (Victoria Larchenko). Tuttavia prima del matrimonio i due ‘amanti’ si sono incontrati consumando il loro amore. Ma questo non è bastato e per Aurora sono svanite le speranze che il suo amato ritornasse solo suo. Sono ancora troppe le tensioni da digerire, troppi i rancori coltivati durante gli anni trascorsi in carcere da parte della protagonista e per la serie ‘Le notizie non arrivano mai da sole‘ Alessandro è stato colto in flagrante dal padre della sposa (Luca Ward) che spiffera tutto alla figlia, Viola, del tradimento del suo futuro marito. Nonostante la delusione la donna tace e accetta di sposare l’uomo che dopo una notte trascorsa con i ‘demoni’ interiori, decide di presentarsi alla funzione per convolare a nozze.

Nel frattempo Alessandro non si dà per vinto e vuole scoprire di più sulla morte di Don Riccardo (suo fratello), ma visto che il maresciallo Corti (Edoardo Sylos Labini) non intende far luce sul caso, anzi decide addirittura di archiviarlo come morte accidentale, Alessandro verrà aiutato dall’ispettore Mancini uniti dalla volontà di far emergere la verità. Ma ciò che spaventa di più l’uomo è il bigliettino trovato nella sua auto, in cui veniva preannunciata la morte di Aurora. Motivo che poi l’ha spinto ad avvertire la donna lasciandosi trasportare dalle vecchie emozioni. E intanto, la moglie del maresciallo, Angela, l’artefice del bigliettino, continua ad essere bloccata dal marito (Corti) affinché non sveli nulla sull’omicidio.

Altri risvolti ruotano intorno alle famiglie Taviani/Monforte: Marzia, sorella di Aurora dovrà dire addio al militare Matteo Monforte che parte per una missione in Afghanistan seguito da una brutta notizia: il suo volo precipita dopo un attacco e nessuno riesce più a mettersi in contatto con lui. Mentre l’altra sorella Taviani, Tessa, si innamora del bel fattore, un personaggio buono in questo caso, che svolge il suo lavoro per passione con l’inclinazione naturale ad aiutare il prossimo e proprio con questa sorella vivrà una storia d’amore molto importante.