Piazza Affari in ripresa

Dopo il martedì nero, le Borse europee tornano a respirare. Piazza Affari grazie all’asta dei Bot, riesce a guadagnare oltre due punti percentuali (ieri aveva perso il 5 %). Bene, sopra l’1% anche Francoforte e Parigi, meno Londra. Scende anche lo spread, il differenziale a dieci anni tra Btp e Bund tedeschi, che ieri aveva superato quota 400, si attesta intorno a quota 370.

Proprio sull’impennata dello spread, una nota di Palazzo Chigi ha smentito voci secondo cui Monti avesse attribuito la responsabilità dell’impennata alle difficoltà spagnole. Nella nota si legge: “Palazzo Chigi precisa che il Presidente del Consiglio, pur seguendo con attenzione l’evoluzione dello spread, non ha in questi giorni commentato né direttamente, né indirettamente le cause che ne sarebbero all’origine”.

Sui mercati torna a parlare il Presidente della Repubblica Napolitano, che si dice preoccupato per la situazione allarmante in Italia e in Europa, augurandosi che i mercati possano superare rapidamente questo “clima invernale”, e auspica una “una molteplicità di azioni” che spingano alla crescita, creando le condizioni per una crescita dell’ occupazione giovanile.