Sale lo spread e crollano le borse europee. Venerdì nero.

Dopo il martedì nero, e un discreto miglioramento registrato mercoledì e giovedì, arriva il venerdì nero. Nuovo crollo delle borse europee, e spread che torna a salire.

Ancora una volta a pesare come un macigno sul rendimento dei mercati, i rinnovati timori sul debito pubblico spagnolo, il rallentamento del Pil (prodotto interno lordo) cinese e l’apertura negativa di Wall Street.

Il differenziale tra i titoli iberici e quelli tedeschi vola a 424 punti, quello tra i Btp italiani e quelli tedeschi sale a 379 punti. Intanto a Piazza Affari l’indice Mib perde il 3,43%, Madrid perde il 3,58%, Parigi il 2,47%, Francoforte il 2,36 e Londra l’1,03%.