6.6 C
Napoli
martedì, Dicembre 7, 2021

Il Governo e la sfera magica: non risarcirà più calamità naturali!

Le storie pi lette

Venerdì 18 maggio arriva la notizia in cui il Governo dichiara che non risarcirà più catastrofi provenienti da calamità naturali come terremoti e alluvioni. Consiglia al cittadino di stipulare, in maniere privata, un’assicurazione.

E’ quanto si apprende dall’emendamento varato dall’esecutivo Monti circa la riforma della protezione civile. Quindi o il cittadino avrà abbastanza soldi per permettersi un’assicurazione o cosa farà? Sembrerebbe che l’unico scopo futuro della protezione civile sarà quello di dare il sostentamento ai cittadini colpiti dalle columità naturali solo nei periodi di assestamento. Per questo se la tua casa è stata distrutta e non avrai più un tetto sopra la testa che fine farai? Dormirai nelle chiese, comunità o ti arrangerai in qualche modo fino a quando non riuscirai a riguadagnarti il denaro per permetterti una nuova abitazione che già a fatica magari hai comprato.

Ma a cosa serve lo Stato se non vuole più intervenire nei confronti del cittadino? A cosa serve pagare le tasse se ognuno deve pensare per se stesso? Un’altra legge assurda che va riformulata, perché se tutto questo serve a far ingrassare le poltrone di Montecitorio, ancora una volta l’Italia non ci sta. Un’Italia alla deriva, e ora come dovrà comportarsi il popolo dell’Emilia Romagna e del nord? Sarà costretto a rientrare in case pericolanti? Ma in che Paese viviamo se il primo a non mostrare solidarietà è proprio chi ci governa?

Tuttavia la questione è delicata e quindi il decreto legge sulla riforma non andrà subito in vigore, ma per un solo motivo… si deve prima stabilire un regolamento preciso per avviare la fase assicurativa ed udite udite: lo stato di emergenza non durerà più 60 giorni, ma bensì40. Ecco come la questione Abruzzo ci insegna che il governo non sa organizzarsi se non tagliare, tagliare e tagliare senza trovare altre soluzioni.

Non ci facciamo prendere in giro cari Italiani, di fatto questa è UNA NUOVO TASSA, visto che la riforma obbliga ai cittadini in zone a rischio di adottare obbligatoriamente l’assicurazione. IL GOVERNO, o meglio, l’ITAGLIA delle discriminazioni non sa che tutti possono permettersi un’assicurazione. Chi è proprietario di un immobile non vuol dire per forza di cose sia ricco e benestante. Magari è solo un’agevolazione e ciò non toglie che il cittadino in questione faccia davvero di tutto pur di arrivare a fine mese in maniera decorosa.

Voi cosa ne pensante in vista di questa nuova calamità naturale come il terremoto avvenuto stanotte in Emilia Romagna? Il Governo e la sua sfera magica prevedendo magari un altro disastro come questo ha messo le mani avanti e in virtù allo stato di Crisi, che sembra essere sanato solo dai dipendenti pubblici e pensionati, la politica, intanto, non subisce nessun tipo di taglio!

Altre storie

Potrebbe anche interessarti

Governo Draghi: ipotesi scioglimento Forza Nuova

Governo Draghi: ipotesi scioglimento Forza Nuova

0
Si fa avanti una nuova ipotesi sul tavolo di governo. I disordini di sabato scorso che si sono verificati a seguito della manifestazione no...
Green Pass obbligatorio? Come e dove

Green Pass obbligatorio? Come e dove

0
In queste ore il governo sta varando regole per l'utilizzo del green pass, che potrebbe essere necessario per non incorrere in ulteriori lockdown a...

Ultimi articoli