Arrestato a Berlino il pornokiller Luka Magnotta

È finita in un cibercafé di Berlino, la fuga di Luka Magnotta. L’uomo, 29 anni, attore porno canadese, era ricercato dalla polizia di mezza Europa, per aver ucciso e fatto a pezzi a Montreal, in Canada, uno studente cinese di 33 anni, di nome Jun Lin.

Su Luka Rocco Magnotta pendeva un mandato internazionale di arresto, spiccato dall‘Interpol. Dopo aver abbandonato il paese nordamericano, l’uomo era stato avvistato venerdì scorso a Parigi, dove era arrivato lo scorso 26 maggio, e dalla capitale francese, sentitosi braccato, era partito a bordo di un bus.

Sul web l’attore porno aveva diffuso il video dell’omicidio, e aveva spedito per posta i resti smembrati della vittima, a due sedi di partiti politici canadesi. In passato inoltre il pornokiller canadese aveva mostrato video dove infliggeva torture e sevizie a dei gatti, arrivando a soffocarli con l’aspirapolvere.