Charlie Chaplin: manoscritto e foto inedite al festival del Cinema Ritrovato

E’ sempre una grande emozioni ogni qualvolta la ‘selezione storica‘ ci restituisce opere di grande importanza, e stavolta si tratta di un manoscritto  inedito del grande attore e regista Charlie Chaplin. Un’opera ritrovata dalla Cineteca di Bologna e ispirata al ballerino Vadav Nijinsky.

Una delle personalità più importanti del cinema muto ci fa ancora una volta dono della suo grande talento. L’opera riporta gli appunti su un soggetto mai realizzato che comincia così: “Il tema principale di questo soggetto e’ il fatto che la carriera non e’ il compimento dei desideri dell’uomo, ma solo una strada che lo conduce al suo destino“.

FOTO

Chaplin conobbe il danzatore durante un tournee di quest’ultimo con i leggendari Les Ballets Russes, che si recarono agli studi del regista mentre lavorava alla pellicola ‘Easy Strett‘. E vent’anni dopo quell’incontro scrisse un film ispirato al ballerino, mai andato in porto anche se una parte lo rivediamo in “Luci della ribalta“.

Insieme allo scritto sono state ritrovate quattro fotografice conosciute che immortalano l’attore insieme a Buster Keaton sul set di “Luci delal ribalta“, anche lui importante icona del cinema muto americano. E proprio domani, il materiale ritrovato, sarà presentato durante la XXVI edizione de ‘Il Cinema Ritrovato’.