Esami di maturità 2012: prima prova effettuata!

I tanto temuti Esami di Stato sono arrivati! Oggi, infatti, tanti studenti hanno affrontato gli esami di maturità 2012, prima prova, tra la paura, l’ansia e la gioia di aver portato a compimento il percorso scolastico obbligatorio. La novità principale è consistita nell’invio delle tracce per via telematica e non più attraverso i fascicoli cartacei.

Per questo importante traguardo, il Ministro dell’istruzione, Francesco Profumo, ha porto agli studenti i suoi migliori auguri, consigliando inoltre di affrontare questo momento con passione e determinazione dato che gli esami di maturità rappresentano una delle tante prove che gli studenti dovranno affrontare nella loro vita. In diretta tv, il Ministro, ha comunicato alle commissioni d’esame la password alfanumerica per accedere al plico informatico.

Ecco le tracce dell’esame di maturità 2012:

TIPOLOGIA A – ANALISI DEL TESTO: Il  brano «Ammazzare il tempo», tratto da «Auto da fè. Cronache in due tempi» di Montale, è il tema assegnato per la Tipologia A. Si tratta di un saggio del 1966 in cui l’autore polemizza contro alcuni aspetti della modernità.

TIPOLOGIA B – REDAZIONE DI “UN SAGGIO BREVE” O DI “UN ARTICOLO DI GIORNALE”: 1) l’ambito artistico – letterario ha avuto come argomento il labirinto. I ragazzi che hanno scelto questo tema avevano a disposizione delle immagini di Picasso, di Pollock e Hoescher, oltre che alcuni documenti  di noti autori come Ariosto, Calvino, Borges ed Eco. 2) l’ambito socio – economico aveva come tema «I giovani e la crisi».  I documenti messi a disposizione erano: un articolo di Mario Sensini, sul Corriere della Sera, dal titolo ‘Crolla l’occupazione tra i 15 e i 35 anni’; il 45esimo Rapporto Censis ‘Lavoro, professionalità, rappresentanze’; un articolo de ‘La Stampa’ che citava una frase che Steve Jobs rivolse agli studenti di Stanford. 3) nell’ ambito storico – politico il tema era il ‘bene individuale e bene comune’. Nei documenti c’erano i testi di Tommaso D’Aquino, Luigi Einaudi, Jean-Jacques Rousseau e Giuseppe De Rita. 4) l’ambito tecnico – scientifico aveva come argomento ‘Le responsabilità della scienza e della tecnologia’ in cui si è preso spunto da una frase di Hans Jonas che analizza il rapporto tra scienza e responsabilità.

TIPOLOGIA C – TEMA DI ORDINE STORICO: Il tema storico ha preso in considerazione una frase di Hannah Arendt tratta da ‘La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme’ in cui si è chiesto di parlare dello sterminio degli ebrei avvenuto durante la seconda guerra mondiale.

TIPOLOGIA D – TEMA DI ORDINE GENERALE: il tema di ordine generale ha preso spunto dalla frase di Paul Nizan ‘Avevo vent’anni. Non permetterò a nessuno di dire che questa è la più bella età della vita’, tratta dal libro «Aden Arabia» del 1931. Si è chiesto ai giovani maturandi di riflettere sulle sfide delle nuove generazioni.