13.2 C
Napoli
mercoledì, Dicembre 1, 2021

Nexus 7: il nuovo tablet di Google. Prezzi accessibili con potere puro!

Le storie pi lette

Durante l‘evento I/O 2012  Google scopre le carte. Il gigante del web, durante il convengo dedicato agli sviluppatori tenuto nel Moscone Center di San Francisco, annuncia il suo tablet ‘Nexus 7‘. Il nome di questo nuovo dispositivo viene utilizzato sia in ambito informatico che esoterico. E in virtù al fatto che il sistema operativo Google è rappresentato da un androide tutto verde, Nexus sembra essere davvero una fonte di potere pura che può diventare sommo bene o sommo male. Ma visto il successo riscosso durante il convengo sembra essere destinato ad una connessione con l’utente fatta di numeri.

Nexus7_1

I NUMERI – Sono 400 milioni di apparecchi Android attivati. Nexus 7 ha dentro un potente processore quad-core Tegra 3, 1 giga di Ram, Cpu grafica a 12 core, un display multitocco da 7 pollici, risoluzione 1280×800, una fotocamera frontale per le videochat. Ancora, accelerometro, giroscopio, per un peso complessivo di 340 grammi.

Nexus 7 è dotato dell’ultima versione software Android denominata 4.1 Jelly Bean con una tecnologia in grado di trasformare i discorsi in testi, e sicuramente è una delle novità più appetitose fra tutte le applicazioni in dotazione. Il nuovo tablet di Google è disponibile in due versioni di memoria, da 8 e da 16 GB che costano rispettivamente 199 e 249 dollari. Un prezzo molto più accessibile rispetto ad Apple. Tuttavia a sentire gli amanti della mela morsicata la fluidità del sistema IOS non ha paragoni nonostante google abbia fatto un ottimo lavoro e il qui presente tablet si propone davvero come una ventata di aria fresca.

La vera novità è Nexus Q. un hub a forma sferica da poter collegare alla tv e controllare il dispositivo anche attraverso il tablet. Si connette in wifi o ethernet. Una sorta di Apple Tv in versione Google, con lo streaming dei contenuti dai device Android verso il Nexus Q, anche se i prodotti di Cuepertino non hanno bisogno di nessun dispositivo extra per comunicare tra loro. Cmq sia grazie a questo oggetto (anche di design per la sua forma elegante, ndr) si può giocare a fare il deejay con tutti gli utenti Android che vi inseriscono la musica. Il costo è tuttavia alto:  299 dollari.

GOOGLE GLASS – In quanto alla conferenza non possiamo non accennarvi alla presentazione che quelli di Google hanno riservato agli spettatori. Un vero e proprio teatro per la presentazione degli occhiali Google Glass, indossati da un gruppo di paracadutisti lanciati sul tetto del Moscone… una vera olimpiade con scambio di testimone dagli ‘sky diving‘ ai ciclisti che si sono esibiti in acrobazie tra le scale dell’edificio fino a consegnare, ad uno scalatore, il pacco con il quale si è arrampicato per tre piani con indosso sempre le magiche lenti è con le quali è possibile navigare sulla rete. E infine un ciclista ha consegnato a Brin gli occhiali, tra gli applausi di un pubblico estasiato. Non solo Google fa concorrenza a Facebook per quanto riguarda il social Google+, ma sembra voler diventare il primo anche nelle presentazione ad effetto facendo eclissare il mito delle video presentazioni alla Steve Jobs per Apple.

Altre storie

Potrebbe anche interessarti

Anonymous, appello alla rete: venerdì sarà l’Is trolling day

0
Anonymous, il gruppo di hacktivismo più famoso del mondo, ha lanciato un nuovo appello per scatenare la cyber-guerra contro l'Isis. A meno di un mese...

Facebook: oltre maschio o femmina si potranno scegliere altri generi

0
Facebook cerca sempre di essere al passo coi tempi e per questo il social network più famoso del mondo ha deciso di estendere la...

Ultimi articoli