Nigeria: precipita aereo su un edificio a Lagos, 153 vittime

Disastro nei cieli di Lagos, in Nigeria. Un aereo con a bordo 153 persone, 147 passeggeri, e 6 membri del’equipaggio,  è precipitato su un edificio a due piani, a Lagos, la vecchia capitale del paese più popoloso dell’ Africa. L’aeronautica civile del paese ritiene che non ci siano superstiti tra le 153 persone presenti sull’aereo. Si teme anzi che il numero delle vittime possa addirittura salire, poiché il velivolo della compagnia Dana Air, in volo da Abuja, la nuova capitale del paese dal 1991, a Lagos, si è schiantato in un quartiere, quello di Ishaga, con alta densità abitativa.

Ancora poco chiare le cause che hanno portato allo schianto dell’aereo. Alcuni testimoni raccontano di aver visto l’aereo volare a bassa quota prima di finire la sua corsa su un edificio di due piani e incendiarsi dopo l’impatto. Immediatamente si e’ alzata una densa nube di fumo nero. “Il velivolo ha volato a quota bassa per almeno 5 minuti con un sottofondo infernale prima di schiantarsi su un quartiere molto popoloso. Poi ha preso fuoco”, ha raccontato un testimone alla France Presse.

Immediatamente è stato chiuso l’aeroporto, uno dei principali scali del paese dell’Africa occidentale, e sono stati decretati tre giorni di lutto nazionale. Il paese non è nuovo a disastri aerei: dal 1994 infatti si contano oltre 1500 vittime causate da sciagure aeree.

Per la Nigeria una domenica di sangue, nella giornata infatti vi era stato un attentato nella regione settentrionale di Bauchi, zona dove la presenza degli estremisti islamici, con la setta radicale Boko Haram, è fortissima. Nell’ ennesimo attentato che ha preso di mira i cristiani, si sono contate 12 vittime e diversi feriti.