Terremoto in Emilia: 14 scosse di lieve entità. Come aiutare la popolazione!

Dopo la forte scossa registrata ieri mattina alle 3:48 di magnitudo 4.3, il popolo emiliano è più tranquillo anche se lo sciame sismico, di lieve entità, continua con densità inferiore a 3 gradi Ricther. Tuttavia il numero di scosse è pari a 14, sempre come riportato dall’Istituto Nazionale di Geologia e Vulcanologia (Ingv). L’epicentro è stato registrato nuovamente vicino  Mirandola con scosse di magnitudo 3.26, 2.8 e l’ultima in mattinata di 2.5.

IL BILANCIO -Il Terremoto in Emilia, dal 20 maggio scorso ad oggi, registra 14.483 cittadini assistiti: 9.860 ospitati in 35 campi tende, 2.197 in 53 strutture al coperto e 2.426 in albergo. Nella Regione Lombardia il numero degli assistiti arriva a 1.474: 1.235 si trovano in 10 campi situati nella provincia di Mantova, più 239 nelle strutture alberghiere.

PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO Lorenzo Ornaghi, ministro per i Beni e le Attività Culturali: “Presto ci sara’ un nuovo incontro con il Presidente Errani per fare il punto della situazione nelle aree colpite dal terremoto. Stiamo lavorando ad un protocollo per un uso migliore, piu’ efficiente e rapido dei fondi” e sembrerebbe che le Chiese siano le prime a ricevere il supporto per il loro restauro.

La Protezione Civile ha dedicato un intero portale circa gli aiuti da destinare ai cittadini Emiliani:

Si può donare inviando un SMS o chiamando da rete fissa il numero 45500 per donare 2 euro
(servizio attivo con gli operatori TIM, Vodafone, WIND, 3, Poste Mobile, CoopVoce, Tiscali e Noverca e su rete fissa con Telecom Italia, Infostrada, Fastweb, TeleTu e Tiscali).

Per i privati le possibilità sono le seguenti:

– versamento sul c/c postale n. 367409 intestato a: Regione Emilia-Romagna – Presidente della Giunta Regionale – Viale Aldo Moro, 52 – 40127 Bologna;

– bonifico bancario alla Unicredit Banca Spa Agenzia Bologna Indipendenza – Bologna, intestato a Regione Emilia-Romagna, IBAN coordinate bancarie internazionali: IT – 42 – I – 02008 – 02450 – 000003010203 (per i versamenti dall’estero il codice BIC/SWIFT è UNCRITB1NU2);

– versamento diretto presso tutte le Agenzie Unicredit Banca Spa sul conto di Tesoreria 1 abbinato al codice filiale 3182.

Per quanto riguarda invece gli Enti pubblici, è previsto l’accreditamento sulla contabilità speciale n. 30864 accesa presso la Banca d’Italia – Sezione Tesoreria di Bologna.
In tutti i casi (privati ed Enti pubblici) il versamento dovrà essere accompagnato dalla causale: Contributo per il terremoto 2012 in Emilia-Romagna. 

Continua sul sito della protezione civile