“Totò ha bisogno di te!” è lo slogan del Rione Sanità per I Luoghi del Cuore


I luoghi del cuore“, alla sua sesta edizione, è un’iniziativa promossa dal FAI (Fondo per l’Ambiente Italiano) in collaborazione con la banca Intesa Sanpaolo, che consiste nel censimento dei siti più cari agli italiani, in cui gli stessi utenti segnalano i luoghi a cui sono più legati, registrandosi e votando sul sito (ci metti il link).
Lo scopo principale è quello di sensibilizzare la popolazione al valore del patrimonio artistico e naturalistico italiano. Grazie a questo censimento il FAI può inoltre segnalare agli enti competenti i siti che necessitano di una maggior tutela permettendo così di preservarli nel tempo.
L’iniziativa, nata nel 2003, quest’anno per la prima volta si rivolge anche a chi abita all’ estero, grazie alla collaborazione del ministero degli Affari esteri, della Società Dante Alighieri e di numerose altre istituzioni.

In questa edizione 2012, troviamo anche lo storico Rione Sanità, del quartiere Stella di Napoli, tra i siti che si possono segnalare.
Per attirare i voti dei napoletani e non solo, un gruppo di giovani, riuniti nella cooperativa sociale onlus “La Paranza“, ha scelto come testimonial d’eccezione Antonio De Curtis, in arte Totò.
Una scelta non certo dettata dal caso visto che il principe della risata nacque in via Santa Maria Antesaecula, una della miriade di stradine che si divincolano nel Rione Sanità.

Il manifesto ideato dai ragazzi si presenta con una foto che ritrae Totò in una celebre scena del film del 1963, “Gli onorevoli”, del regista Sergio Corbucci, in cui l’attore partenopeo interpreta Antonio La Trippa, un candidato alle elezioni che tormenta i condomini dal suo balcone usando un imbuto a mo’ di megafono in cui urlava: “Vota Antonio, Vota Antonio“.
L’immagine è accompagnato dallo slogan “Totò ha bisogno di te!” e con:
“Una piccola segnalazione può lasciare un segno nella storia.
Vota il Rione Sanita’ sul sito del Fai -I Luoghi del Cuore-
Se vinciamo sarà realizzata un’opera dedicata al principe della risata.”

    

VISUALIZZA LA GALLERY