Incidenti stradali nel 2012 diminuiscono. I contrasto all’abuso dell’alcool dà i suoi frutti

Con l’arrivo dell’estate, siamo invasi da numerose statistiche e proiezioni, tra queste riveste una certa importanza quella realizzata dall’agenzia di sicurezza stradale, che evidenzia un calo degli incidenti stradali provocati dai giovani il sabato sera. Infatti, nel primo semestre del 2012, si nota che gli incidenti stradali del sabato sera si attestano tra il 55 e il 60 per cento, e gran parte di questi incidenti mortali, si verifica nel nord Italia. Sono stati presi in considerazione 104 sinistri, pari al 56 per cento della statistica: 26 incidenti sono stati provocati in Lombardia, 27 in Romagna, 16 nel Veneto.

Ma centro e sud non sono da meno, e nello stesso periodo si segnalano 17 sinistri nel Lazio, 12 in Toscana 14 in Puglia e 10 in Sicilia. L’età media dei conducenti, varia tra i 20 ed i 28 anni. Tra le cause che provocano questi incidenti, risalta l’uso di stupefacenti e super alcolici, ma resta rilevante anche il numero di sinistri provocati da fuoriuscite da sbandamento.
Stando alle statistiche, con l’estate gli incidenti aumenteranno, e le proiezioni per il secondo semestre, confermano questo trend in crescita, che vede come protagonisti in negativo anche tanti giovani stranieri, soprattutto extracomunitari.

Stando a quanto riferito dall’osservatorio il “Centauro”, il fenomeno degli incidenti stradali nel fine settimana è gravissimo, ma si registra una flessione nella mortalità, soprattutto di notte, mentre spesso non si tiene conto di ciò che accade di giorno, e che vede come protagonisti i giovani motociclisti. Le norme più severe ed il contrasto all’abuso di alcool hanno dato i loro frutti, mentre resta fondamentale l’aumento di controlli alcolemici e per gli stupefacenti, oltra a nuove e adeguate campagne di sensibilizzazione rivolte soprattutto ai giovani.