Olimpiadi Londra 2012, nuoto: la Pellegrini ritrova la grinta nei 200 metri sl e si qualifica

OLIMPIADI LONDRA 2012, nuoto – Rimonta per Federica Pellegrini. Dopo la delusione e il rammarico di ieri per il quinto posto nei 400 metri sl, oggi vince la sua batteria dei 200 metri sl. Per fortuna le ultime dichiarazioni, rispetto a quelle di ieri, sono state molto più confortanti, infatti aveva addirittura espresso il desiderio di staccare per un anno: “Nei 200 metri riesco a metterci sempre qualcosa in più, ma ragioniamo una gara alla volta, ora le batterie e poi la finale“.

Ma del resto i fan sono abituati ai suoi colpi di scena e tuttavia, in dieci anni, Federica Pellegrini ha partecipato alle gare più importanti conquistando i risultati migliori, quindi è comprensibile che voglia staccare la spina. Senza mai fermarsi ha partecipato e portato in Italia grandi vittorie. Infatti La campionessa europea di Budapest 2010 dichiara: “Quello che è successo ieri non cancella quello che ho fatto“, ha bisogno di una pausa ed è quello che dice anche il presidente del Coni Gianni Petrucci quasi in maniera velata: “Lo sport italiano a Federica Pellegrini deve fare un monumento, tutti la vorrebbero ma e’ nostra. E’ un essere umano, non si può sempre vincere“.

Comunque sia la Pellegrini ha voglia di riposarsi: “Non è che mi fermo completamente, ho bisogno di ricaricare le pile, farò i campionati italiani, a livello internazionale cercherò di qualificarmi solo con le staffette; dopo 10 anni sempre sul podio non è facile continuare senza mai staccare, avrei dovuto farlo dopo gli europei di Budapest, me lo diceva anche Alberto (Castagnetti, ndr). Il prossimo anno ho bisogno di prenderla un po’ più soft“.