Torre del Greco: sparatoria in un ufficio postale. Grave la direttrice

A Torre del Greco, stamattina, un uomo ha sparato la direttrice di un ufficio postale. Ho fatto un atto di giustizia‘, ha dichiarato Cristofaro Gaglione, giustificando con queste parole il motivo per cui ha deciso di fare fuoco contro la donna, alla quale ha attribuito la colpa del suo trasferimento dall’ufficio finanziario al settore raccomandate.

Questa decisione era stata motivo di litigio, sabato scorso, tra la direttrice e Gaglione. Ma oggi l’uomo ha fatto esplodere la sua ira impugnando l’arma e sparando tre volte la donna. Il quarto proiettile, doveva essere il colpo definitivo, ma fortunatamente la sua Beretta 7,65 si è inceppata e ha fatto cadere a terra il proiettile che avrebbe sicuramente ucciso Anna Iozzino, 55enne di Torre Annunziata.

All’aggressione erano presenti i dipendenti dell’ufficio postale riuniti con la direttrice per il breafing di inizio attività. Il primo colpo ha colpito la donna al fianco e gli altri due alla mandibola e al petto. In seguito, il quarto colpo fallito, ha fatto sì che l’uomo decidesse di fuggire a bordo della sua CitroenX3 nera. Una volta individuato, la polizia di Torre del Greco ha catturato Cristofaro Gaglione che è accusato di tentato omicidio premeditato aggravato, porto e detenzione abusiva di armi clandestine e ricettazione. Intanto, le condizioni di Anna Iozzino sono molto gravi e la donna si trova all’ospedale Cardarelli di Napoli, dopo esser stata operata all’ospedale Maresca.