Cannigione: ennesima tragedia sub, bambina muore durante un’immersione

L’ennesima tragedia che stringe il cuore. Accade a Cannigione, in Costa Smeralda, nel mare della spiaggia dell’Isuledda. Una bambina di nove anni muore durante la sua prima lezione di immersione subacquea. Sembra che la piccolina sia svenuta in acqua, i soccorsi sono intervenuti prontamente ma non c’è stato nulla da fare. I medici del 118 hanno tentato di rianimarla in ogni modo, per circa un’ora, ma il corpicino della piccola è arrivato cadavere in ospedale.

La bambina, L.C. era di Arezzo e si trovava in vacanza con i genitori. Mancavano pochi minuti alle 17 quando dal primo pomeriggio stava seguendo una lezione di preparazione alle immersioni con le bombole, e ha perso i sensi proprio mentre stava entrando in acqua. Sul posto sono poi intervenuti i carabinieri, la polizia locale e i vigili del fuoco di Arzachena. Quest’anno c’è stata una vera e propria strage di sub, ricordiamo i quattro sommozzatori morti a Palinuro e il sub deceduto a Capri per un malore