Confine Egitto – Israele: sale la tensione

Tensione alle stelle al confine tra Israele ed Egitto, dove ieri in un attacco ad un posto di frontiera presso Rafah,  sono stati uccisi 16 agenti egiziani. Otto miliziani che hanno condotto l’assalto sono stati uccisi in seguito ad un intervento dell‘aviazione israeliana.

Le forze armate egiziane hanno bloccato i tunnel di accesso a Gaza, e sono in atto controlli sulle strade di accesso alla penisola del Sinai. Intanto Hamas nega ogni ruolo nell’attentato, definendolo “un crimine“. Morsi, il neo-eletto presidente egiziano, che ha definito “vigliacco” l’attentato, promettendo che i colpevoli saranno puniti, ha convocato una riunione urgente del Consiglio militare. A Barak, ministro della Difesa israeliana che ha chiesto un intervento dell’Egitto per “riportare la sicurezza nel Sinai“, Morsi ha replicato: “riporteremo la sicurezza nel Sinai”.