Curiosity sbarca su Marte, atterraggio riuscito

CURIOSITY – La discesa del rover sul suolo marziano è avvenuta senza intoppi e tutto è andato come previsto.
Curiosity ha affrontato senza problemi l’ambiziosa missione, ha dunque superato il suo più grande ostacolo, una complessa manovra di atterraggio completamente automatizzato durata circa 420 secondi, ”7 minuti di terrore”.
Dal suo ingresso nell’atmosfera marziana, a 130 chilometri di altezza, il modulo che trasporta Curiosity ha rallentato da 20mila chilometri all’ora a meno di un metro al secondo, a quel punto si è aperto un paracadute di nylon a 1.500 chilometri all’ora, sopportando una forza di 65mila tonnellate.
A un chilometro e mezzo di altezza si sono accesi i razzi incaricati di ridurre la velocità da 288 a poco più di 2 chilometri all’ora, in modo da permettere al modulo, con tre cinghie di nylon lunghe 7,5 metri, di calare Curiosity e di appoggiarlo con delicatezza sul suolo.
Infine il modulo ha tagliato prima le corde e poi si è allontanato per non intralciare il robot.

CURIOSITY ROVER – Un robot da 900 chili attrezzato con batterie al plutonio, 80 chili di strumenti scientifici mai portati prima nello spazio, 6 ruote capaci di avanzare 200 metri al giorno e un microchip con la scansione di due opere di Leonardo da Vinci (l’Autoritratto e il Codice del volo) da mostrare a un eventuale marziano.
Il robot dovrà risalire il monte Sharp, attraversando i suoi strati sedimentari sovrapposti, formatisi in miliardi di anni, e per due anni (pari ad un anno marziano) si sposterà alla ricerca di acqua, tracce di vita e di dati che ci aiuteranno a capire meglio la storia del sistema solare.

NASA – La missione da più di due miliardi di euro è stata presentata all’opinione pubblica tramite un video intitolato “7 minuti di terrore“, in cui viene spiegata la missione planetaria più difficile che l’Agenzia spaziale americana abbia mai concepito.
La missione Mars Science Laboratory (Msl) che ha portato Curiosity su Marte ha rispettato perfettamente la tabella di marcia. Lo storico ‘ammartaggio‘ è stato seguito in diretta sotto il maxischermo in Times Square, a New York, e da appassionati in decine di altri luoghi, musei e centri culturali, in tutti gli Stati Uniti.