L’ex di Amy Winehouse, Blake Fielder-Civil, in coma per alcol e droghe

L’ex marito di Amy Winehouse, Blake Fielder-Civil, sta lottando tra la vita e la morto. Dopo essere collassato per aver abusato di alcool e droghe si troverebbe attualmente in coma. Attualmente è legato da una macchina di supporto alla vita che lo aiuta a respirare. La sua compagna, Sarah Aspin, dichiara al ‘Sun’: “I medici non conoscono la prognosi ma lo hanno messo in stato di coma per aiutarlo. Sto pregando perché possa sopravvivere ma mi devo preparare alla possibilità che possa non svegliarsi“. La donna, madre di suo figlio di 15 mesi dice di averlo trovato a letto mentre soffocava nel suo stesso vomito.

Fielder-Civil si trova quindi in coma indotto e sta lottando per la sua vita nell’ospedale a Dewsbury, West Yorkshire. Sembrerebbe che dopo aver partecipato al Servizio di Probation in Morley, sia andato a bere con un amico ritornando poi a casa  impastando le parole e barcollando, prima di essere messo a letto. I medici, al momento, non possono escludere danni permanenti al cervello dopo che ha praticamente inghiottito la sua lingua e il polmone sinistro ha smesso di funzionare. Blake si trova nella stessa situazione della sua ex moglie, Amy Winehouse sposata 3 anni fa, e morta l’anno scorso per le stesse ragioni di alcol e droghe.

Inoltre, il musicista, viene accusato dai fan di aver introdotto la Whinouse nel mondo della droga. I due hanno divorziato nel 2009 e adesso Blake stava cercando di riprendersi, ma è evidente che non c’è riuscito, nonostante stesse cercando di costruirsi una famiglia con Aspin, incontrata nel centro di riabilitazione.

Tuttavia la sua vita continuava ad essere poco tranquilla, anche lontano dalle droghe. Infatti, a giugno dello scorso anno, fu arrestato per furto e possesso di un’arma da fuoco.