Londra 2012 calcio: si va ai rigori con il doodle di google

E’ tempo di rigori per l per il 4° doodle di google interattivo. Penultima giornata dei giochi olimpici e bigG ci regala un videogame divertente e famigliare visto che il calcio e lo sport per eccellenza, conosciuto in tutto il pianeta che diventa ancora più nostalgico se contornato dalla grafica anni ’80 che ricorda il mitico ‘commodore64‘ a mo’ di personaggi pixellati. Si gioca ovunque, non solo nei grandi stadi ma anche per le vie delle strade, in ogni angolo e piazza di qualsiasi città e sicuramente il logo-tipo giocabile di oggi, 10 agosto,  riscuoterà più successo per la notorietà della disciplina di riferimento. In campo, davanti alla porta, vediamo un giocatore di spalle che si sposta con le frecce direzionali e salta con lo ‘space‘ della tastiera per parare i tiri di un attaccante, che in maniera graduale aumenta la potenza nel lancio rendendo il gioco più difficile, e sta noi, con la nostra abilità, parare ogni gol. Sembra un gioco da ‘ragazzi‘ ma non lo è visto che non è semplice calibrare la supervelocità del portiere. Ogni nazione si calerà nei panni del suo calciatore preferito, e noi italiani non possiamo fare altro che pensare al grandissimo ‘Buffon‘, il portiere più bravo del pianeta.

OLIMPIADI 2012, under23 – Purtroppo gli azzurri non si sono qualificati in questa categoria sportiva e in quanto al programma di oggi scenderà in campo la squadra femminile che giocherà la finale Usa e Giappone e il match per il terzo posto della squadra maschile tra Corea del Sud e Giappone. Domani, invece, ci sarà la finale tra Brasile e il Messico. 

Anche Pelè assisterà alla finale maschile, si troverà infatti al Wembley Stadium dopo aver ricevuto la laurea ad Honorem conferitagli dall’Università di Edimburgo come omaggio al contributo dato dall’ex fuoriclasse a cause sociali ed ambientalistiche e per tutto ciò che ha fatto nel mondo del calcio.