Olimpiadi 2012: Alex Schwazer fuori per doping

Terremoto per l’Italia alle Olimpiadi 2012 di Londra. Il Coni sul suo sito riporta: «Il presidente del comitato olimpico nazionale italiano, Giovanni Petrucci, sentito il capo delegazione, Raffaele Pagnozzi, ha disposto l’esclusione immediata dalla squadra olimpica di un atleta che ancora non è giunto a Londra». A quanto pare l’atleta in questione è addirittura Alex Schwazer (la conferma dall’Ansa pochi minuti fa), già medaglia d’oro a Pechino nel 2008 nella 50 km di marcia, grande favorito nei 50 km in queste Olimpiadi 2012 che avrebbe dovuto disputare sabato. La decisione è stata presa quando il comitato olimpico italiano ha ricevuto nel pomeriggio una notifica di esito avverso per un controllo disposto dalla WADA, l’agenzia antidoping mondiale.

Schwazer è risultato positivo all’Epo, o Eritroproietina un ormone prodotto nell’uomo dai reni ma sintetizzato anche come farmaco per trasportare ossigeno ai tessuti e migliorare le prestazioni sportive, durante un controllo effettuato il 30 luglio a Oberstdorf. Un fulmine a ciel sereno per la nostra Nazionale alle Olimpiadi 2012 dopo la grande giornata di oggi con Niccolò Campriani che ha trionfato nella carabina tre posizioni, l’argento di Massimo Fabbrizi (perso l’oro agli spareggi) nel tiro al volo specialità fossa olimpica e il bronzo conquistato da Matteo Morandi negli anelli.