Olimpiadi 2012, sport a squadra, questi sconosciuti…

OLIMPIADI 2012Gli sport a squadra grandi protagonisti per 365 giorni all’anno, alle olimpiadi subiscono “l’onta” di passare in secondo piano. Chi ricorda la squadra di calcio campione olimpica a Pechino? L’olimpiade riesce nell’impresa di farci preferire al calcio, al basket, al volley, la scherma, la carabina, il tiro con l’arco, i tuffi.  Un “fenomeno” che aumenta laddove non partecipa, o lo fa con scarsi risultati la nazionale italiana. Da questa constatazione nasce l’esigenza di questo articolo, in cui faremo un veloce riepilogo dei risultati finora avuti nei tornei di calcio e basket, maschili e femminili, dove la nostra nazionale è assente.

Calcio maschile: con la nostra nazionale, oro olimpico a Berlino nel 1936, e due bronzi (1932-2004) assente, l’interesse degli sportivi azzurri è stato effettivamente minimo. La finale di sabato 11, vedrà di fronte il Brasile, bronzo a Pechino e il Messico. I carioca che non hanno mai vinto un oro olimpico, ma “solo” due argenti e due bronzi in 11 partecipazioni, hanno battuto nei quarti l’Honduras 3-2, e in semifinale la Corea del Sud con un netto 3-0. Il Messico che in 10 partecipazioni non ha mai vinto una medaglia olimpica, nei quarti ha battuto ai supplementari il Senegal per 4-2, e in semifinale il Giappone per 3-1. Il bronzo è andato alla Corea del Sud che nel  derby asiatico batte il Giappone con un secco 2-0.

Calcio femminile: (Italia mai presente in nessuna delle 5 edizioni) torneo concluso con la vittoria degli Stati Uniti, giunti al quarto oro in 5 edizioni. Dominio assoluto delle americane da quando il “soccer” rosa è diventato disciplina olimpica nel 1996 ad Atlanta. In questa edizione le atlete stelle e strisce dopo il girone eliminatorio hanno battuto nei quarti la Nuova Zelanda con un secco 2-0, in semifinale le “cugine” del Canada con un sofferto 4-3 ai supplementari, e in finale, nella riproposizione dell’ultima finale mondiale disputata in Germania nel 2011, il Giappone con il risultato di 2-1. Le nipponiche campioni del mondo in carica devono “accontentarsi” dell’argento, massimo traguardo raggiunto dalle asiatiche in un olimpiade. Il bronzo va al Canada che sconfigge la Francia 1-0; per le nordamericane alla seconda partecipazione un risultato storico.

Basket maschile: Italia due argenti, 1980 e 2004, non qualificata, e occhi puntati ovviamente sul Dream Team americano. La nazionale statunitense 13 ori, 1 argento e 2 bronzi olimpici, è come sempre la grande favorita per il torneo cestistico. Superato il girone senza particolari problemi con parziali fantacestistici come il 156-73 rifilato alla malcapitata Nigeria, nei quarti annichilita l’Australia con un pirotecnico 119-86, in semifinale con un roboante 119-86 consumata la vendetta sull’Argentina, la squadra che 8 anni fa, ad Atene eliminò dalla finale gli States. A contendere il titolo a Kobe Bryant, LeBron James, Carmelo Anthony, domenica alle 16:00 sarà la Spagna, verrà dunque riproposta la finale di Pechino vinta dagli americani 118-107. Gli iberici nei quarti hanno battuto nel derby europeo la Francia 66-59, e in semifinale la Russia 67-59. Per il bronzo, domenica alle 12:00 Russia contro Argentina oro nel 2004 con la vittoria in finale sulla nostra nazionale.

Basket femminile: in una manifestazione che ha esordito nel 1976 a Montreal, l’Italia vanta 3 partecipazioni, l’ultima nel 1996. La parte del leone la fanno gli States, 6 ori, 1 argento e 1 bronzo, e anche in questa edizione londinese le ragazze americane sono in finale. Sabato alle 22:00 gli Usa se la vedranno con la Francia alla loro seconda partecipazione olimpica, dopo Sidney 2000. Le americane come i colleghi maschi dopo aver dominato il girone, con parziali eclatanti come il 90-38 inflitto all’Angola, hanno superato nei quarti il Canada con un pesante 91-48, e in semifinale l’Australia con un “normale” 86-73. Le francesi superato il girone a punteggio pieno hanno sofferto ma vinto 71-68 contro la Rep. Ceca, e in semifinale si sono sbarazzate della Russia con un netto 81-64. Sabato alle 18:00 la finalina tra l’Australia, finalista, sistematicamente battuta dagli Usa, nelle ultime 3 edizioni, e la Russia, due bronzi nelle ultime due edizioni.

Infine un veloce riepilogo per pallavolo e pallanuoto femminile dove le nostre ragazze, che in passato spesso ci hanno regalato soddisfazioni quest’anno hanno deluso.

Pallavolo femminile: la finale di sabato alle 19:30 sarà la stessa di Pechino, Brasile contro Usa, in Cina arrivò la prima medaglia per le sudamericane dopo due bronzi olimpici. Per le americane è la terza finale olimpica, dopo Los Angeles e Pechino, ambedue perse. Per il bronzo sabato alle 12:30 derby asiatico tra Giappone e Corea del Sud, la squadra che a sorpresa ha eliminato la nostra nazionale.

Pallanuoto femminile: il torneo si è concluso con la vittoria degli Usa, che in finale hanno liquidato la Spagna 8-5. Le statunitensi nei quarti hanno eliminato l’Italia 9-6, e in semifinale l’Australia 11-9 dopo i supplementari. Le iberiche ai quarti hanno eliminato le padrone di casa 9-7, e in semifinale l’Ungheria 10-9. Il bronzo è andato all’Australia che ha sconfitto l’Ungheria 13-11 dopo i supplementari. Per l’Italia, oro 8 anni fa ad Atene, settimo posto con la vittoria nella finale 7°-8° posto contro la Gran Bretagna per 11-7.