Alonso, un guasto alla Ferrari e arriva decimo. La pole è targata McLaren

Non si festeggia in casa Ferrari, Alonso è arrivato 10° in griglia a Monza. La causa è un ‘guasto‘ e dopo aver dominato Q1 e Q2, sembra essersi rotta la barra di stabilizzatrice della Rossa. Questo problema tecnico ha letteralmente regalato la Pole a Lewis Hamilton con un tempo 1:24:010 seguito da McLaren Jeson Button. E’ un sabato davvero amaro per il presidente della Ferrari Luca di Montezemolo: «Ha avuto un problema che stanno verificando, credo con la barra posteriore . Un vero peccato, perché era stato il più veloce in Q1 e Q2 e si teneva il giro finale perché ci credeva a fare un gran tempo. Su una pista dove sorpassare è difficile, partire così indietro non ci voleva. Mi dispiace per lui, perché la macchina era in grado di fare la pole, ma in gara contiamo che Felipe tenga tutti dietro e in una grande rimonta di Fernando». Replica sconfortato il campione in carica di Formula 1 Fernando Alonso: «Un peccato, era una pole facile che potevamo fare. Avevamo fatto il miglior tempo in Q1 e Q2 senza spingere. Domani la macchina sarà a posto ma partendo decimo tutto cambierà, adesso dobbiamo cercare di minimizzare i danni, una qualifica che ci ha complicato più la gara».

Tuttavia ad allietare questo sabato sarà Felipe Massa che per la prima volta, davanti al compagno di squadra con il suo terzo posto, conferma che la Ferrari va forte ma sembra essere improvvisamente fragile visto che oggi si è rotto proprio tutto: motore, cambio, freni, barra antirollio. Sarà un’occasione per Massa per meritarsi la riconoscenza della squadra e infatti dichiara: «Penso di poter fare un’ottima gara, sappiamo quanto è importante per la squadra e per me. Partire nei primi tre qui a Monza è sempre molto importante – continua Massa – Ho fatto un buon giro, ci voleva. Mi dispiace per Fernando, è andato molto forte tutto il weekend. Oggi ha avuto un problema ma ha sempre un’ottima macchina, quindi può recuperare e fare una buona gara».

Comunque sia la prima fila di Hamilton e Button risulta una minaccia per la leadership di Alonso anche se accanto a Massa si accomoda Michael Shumacher grazie alla penalizzazione di Paul Di Resta che è retrocesso di cinque posizioni. Per tanto la speranza e l’ultima a morire e c’è lo fa sapere Lapo Elkann tramite i microfoni di Rai Sport: «Monza è l’Italia, la Ferrari, il cuore rosso che batte. Come non si potrebbe essere fiduciosi con una squadra del genere, ci sono tutti i presupposti per far bene».

Parole di speranza che però non cambiano il fatto che la pole è tutta targata McLaren con Hamilton primo, seguito da Jenson Button. Dopo l’incidente durante la gara precedente e il guasto di quest’oggi, per molti, Alonso, si sta giocando il mondiale!