Clara Schumann: ‘donna coraggio’ nel doodle di Google

CLARA SCHUMANN, DOODLE – Il suo destino era segnato dalla musica ancor prima che nascesse. Clara Schumann figlia di un cantore e insegnante di piano che aveva fondato una fabbrica di pianoforti, e da una madre anche lei cantante e pianista e nonno celebre compositore, la Schumann i breve tempo diventa un icona di ‘donna coraggio’ e virtuosa del piano.

La musicista viene celebrata oggi dal doodle di Google in una posa che raccoglie tutto il romanticismo musicale tedesco. La Schumann contemporaneamente cinge e viene circondata dai suoi figli, intenta a suonare il piano. Questa raffigurazione, quasi meglio di un quadro, rispecchia alla lettera la vita di questa donna sempre divisa tra la sua passione per il pianoforte e i doveri coniugali.

Oggi ricorre il 193esimo anniversario dalla sua nascita (Lipsia 1819). Il suo nome completo è Clara Josephine Wiec Schumman, acquisendo il cognome del marito, Robert, anch’egli famoso compositore il quale svolse un’importante attività anche come critico musicale. Clara conosce il padre dei suoi figli frequentando la scuola del padre e questa unione non è stata certo facile visto che è stata continuamente denigrata dai propri genitori, ma la donna si sposa comunque e all’età di 21 anni proprio quando esplode il successo del marito con concerti in tutta Europa.

La vita della pianista non è stata certo facile perché oltre a coltivare la passione per la musica e accudire i propri figli, ben presto dovette occuparsi anche del marito che, durante il matrimonio, incominciò a dare segni di squilibrio mentale, soffriva di amnesie fino a dover essere internato nel manicomio di Endenich presso Bonn dopo un tentato suicido. Quindi avrà bisogno di tutta la forza di questo mondo per far crescere la sua famiglia numerosa e così si getta a capofitto nel lavoro. Nel 1854 realizza 22 concerti europei in due mesi e non si risparmia neanche nei mesi a seguire. Nonostante tutte le difficoltà e gli impegni famigliari, Clara continua  a comporre e questo suo attivismo sfrenato però aggraveranno la sua salute con continui dolori alle braccia che, ad un certo punto della sua vita, non risponderanno più alle cure.

Clara Schumann, una delle prime donne ad esibirsi in concerti in tutta Europa e grazie al suo talento, ma anche al suo modo di fare, si fa amare subito da personaggi illustri come  Johannes Brahms, Goethe, Felix Mendelssohn, Frederic Chopin, Niccolò Paganini e Joseph Joachim.

Google non è nuovo negli omaggi alla famiglia Schumann, infatti il 9 giugno 2010 ne compone uno, appassionatamente, per Robert, il pianista che morì nel 1856, raggiunto dalla moglie ben 46 anni dopo.