Europei under 21: l’Italia travolge il Liechtenstein e va al play-off

L’Italia under 21 di mister Mangia liquida con un roboante 7-0 i pari età del Liechtenstein e ottiene la  qualificazione per i play-off del  12-16 ottobre, utili per approdare ai prossimi europei che si terranno in Israele il 5-13 giugno del 2013.

Al “Capozza” di Casarano dinnanzi a 2500 spettatori gli azzurrini che avevano bisogno di un solo punto per ottenere il pass “pre-europeo”, travolgono la nazionale rossoblu.

Con una gara di anticipo la nazionale di Mangia, subentrato da due match a Ciro Ferrara neo allenatore dalla Sampdoria, è matematicamente prima nel girone 7 di qualificazione all’europeo di categoria.

Partita senza storia quella disputata nella cittadina salentina, famosa per aver dato i natali al talento del Palermo, Fabrizio Miccoli. Dopo appena 8 minuti è De Luca, il neo attaccante dell’Atalanta, ex Varese a portare in vantaggio gli azzurri. Al 28° minuto è Immobile, attaccante del Genoa a raddoppiare; per il Liechtenstein piove sul bagnato e al 36° minuto, la squadra resta in 10 per il rosso di Gur. In 6 minuti gli azzurrini chiudono il match: al 39° De Luca fa doppietta, al 44° è l’attaccante del Milan El Shaarawy a siglare il 4-0, prima del 5-0 di Viviani, risultato che chiude la prima frazione.

Nella ripresa l’Italia abbassa il ritmo, al 54° arriva la doppietta di El Shaarawy, chiude il match la rete del 7-0 di Jacopo Sala, centrocampista di scuola atalantina, in forza all’Amburgo, giunta su un calcio di rigore all’ 80°minuto.

L’Italia è quindi prima nel girone 7 con 19 punti in 7 partite, frutto di 6 vittorie ed un solo pari, con 25 reti all’attivo e 4 al passivo; alle nostre spalle la Turchia 15 punti in 8 partite, l’Eire sconfitta oggi in Ungheria è terza con 10 punti in 7 partite; la nazionale magiara è quarta con 9 punti in 6 match, chiude la classifica il Liechtnestein fermo a 0 punti in 7 partite.

Lunedì l’Italia chiude il suo girone sfidando l’Eire ancora a Casarano.