Nevin Spence: tragica fine per la stella del rugby

NEVIN SPENCE MORTO – La morte del ventiduenne centro dell’Ulster e talento nell’orbita della nazionale irlandese, ha schoccato il mondo del rugby e non solo. Il giovane rugbista è morto sabato sera cadendo con suo padre e suo fratello Grham in un pozzo nero all’interno della loro azienda agricola a Hillsborough (Irlanda Nord).
Nevin Spence era considerato la stella nascente del suo paese e nel rugby internazionale, infatti l’anno scorso era stato premiato dalla federazione irlandese (Irfu) come ‘giovane del 2011‘.
Secondo i servizi di soccorso nordirlandesi Nias la sorella del giocatore è l’unica superstite dell’incidente ed è stata trasportata in ospedale dopo aver inalato vapori tossici di liquami nella fattoria di famiglia.

UN MINUTO DI SILENZIO – Rinviata a data da destinarsi la partita per il quarto turno della RaboDirect Pro 12 contro Le Zebre, infatti, venerdì 21 avrebbero dovuto ospitare l’Ulster a Parma.
Nel prossimo turno sarà osservato un minuto di silenzio su tutti i campi della Celtic League.
I giocatori professionisti di rugby ed il primo ministro nordirlandese Peter Robinson hanno espresso il loro dolore per la tragedia, che ha portato alla morte di un giocatore destinato “ad una brillante carriera internazionale“.

NEVIN SPENCE – Il giovane talento era nato il 26 aprile 1990 ad Annahilt, in Irlanda del Nord.
Nella prima squadra dell’Ulster dal 2010 ha vestito 30 volte la maglia del club nordirlandese, oltre ad aver giocato con l’Irlanda U20 e con i Wolfhounts, la seconda formazione nazionale.