Roberto Adinolfi, acciuffati i due anarchici responsabili dell’attentato

ROBERTO ADINOFLI, ANSALDO – Arrestati i due uomini che sembrano essere i responsabili della gambizzazione di Roberto Adinolfi il 7 maggio scorso, manager dell’Ansaldo Nucleare. L’azione terroristica era stata rivendicata da un comunicato a firma Fai (Federazione anarchica informale). Perquisizioni in corso in Piemonte e in Toscana.

Sono Nicola Gay (35 anni) e Alfredo Cospito (46). È indagata, ma non fermata, la compagna di Cospito mentre i due responsabili stavano per lasciare l’Italia partendo da Torino. I due anarchici sono stati identificati studiando i filmanti della videocamere poste davanti alla caserma dei Nas di Genova, Brignole, non lontano dal luogo dove gli attentatori abbandonarono il proprio scooter usato per l’agguato.