Roma: aggredita e data alle fiamme una giovane prostituta

ROMA – Si è verificato ieri intorno alla mezzanotte, in via di Rocca Cencia a Roma, l’ennesimo triste episodio di violenza ai danni di una giovane donna. Si tratta di una prostituta rumena di 22 anni che è stata duramente percossa da due persone che dopo averla malmenata in  vario modo le hanno cosparso il corpo di liquido infiammabile e le hanno quindi dato fuoco. La giovane è riuscita a salvarsi grazie all’intervento delle altre prostitute presenti al momento dell’accaduto che hanno prestato aiuto alla ragazza cercando di spegnere le fiamme e hanno repentinamente chiamato i soccorsi. Le forze dell’ordine della compagnia di Frascati sono sopraggiunte tempestivamente.

La prostituta è stata tuttavia ricoverata d’urgenza presso l’ospedale di Sant’Eugenio della capitale giacchè ha riportato ustioni di terzo grado sul 52% del corpo e lesioni gravi causate dalle percosse subite. I sospetti dell’aggressione ricadono presumibilmente su due rumeni, che stando alle testimonianze  avevano il volto coperto. Sono ancora in corso le indagini dei carabinieri che stanno revisionando attentamente le immagini catturate dalle telecamere presenti in strada e svolgendo svariate investigazioni all’interno degli ambienti della prostituzione ai fini di rintracciare il movente dell’aggressione. La giovane prostituta, vittima di questo infelice episodio, in gravi condizioni, rischia attualmente la vita.