Champions: pari sofferto per la Juventus, vincono Chelsea e Barcellona

Seconda giornata di Champions’ con qualche sorpresa e qualche risultato scontato. La Juventus non va oltre un pari interno con gli ucraini dello Shakhtar Donetsk.  Gli ucraini allenati da una vecchia conoscenza del nostro calcio, Lucescu, confermano di essere un avversario ostico e solido. Dopo un’azione pericolosa a testa, è la squadra arancio-nera a portarsi avanti con Texeira al 23° minuto. Due minuti dopo la Juve trova il pari con Bonucci, che con un destro da fuori batte Pyatov. Nella ripresa partita che continua a regalare emozioni e occasioni da rete da una parte e dall’altra, ma finisce 1-1, un punto tutto sommato che può andare bene alla Juventus, visti i rischi corsi.

Nel gruppo E gli ucraini si confermano primi con 4 punti, raggiunti dai campioni d’Europa in carica del Chelsea che vincono, passeggiando, 4-0 contro il Nordsjaelland: doppietta di Mata, David Luiz e Ramires a segno per i Blues. La Juve segue a 2 punti, frutto di due pari, nel prossimo turno contro i non irresistibili danesi vietato non vincere.

Parlavamo di sorprese, il 3-1 con cui il Bate Borisov liquida i vicecampioni europei del Bayern Monaco rientra in questa categoria. Pavlov, Rodinov e Renan rendono vana la rete di Ribery, regalando alla squadra bielorussa la seconda vittoria consecutiva, e di conseguenza il primato in classifica con 6 punti, nel gruppo F. Il Bayern resta a tre punti, raggiunto dal Valencia che liquida con una doppietta di Jonas i francesi del Lilla, ancora fermi a zero punti.

Nel girone G il risultato scontato è la vittoria del Barcellona nel derby iberico con i lusitani del Benfica che restano fermi con 1 punto. A Lisbona a segno Sanchez e Fabregas, ambedue serviti da Messi. Blaugrana a 6 punti, due in più degli scozzesi del Celtic, capaci di andare ad espugnare l’ostico campo dello Spoting Mosca. I biancoverdi si impongono 3-2, recuperando l’iniziale svantaggio, lasciando ai russi l’ultimo posto con zero punti.

Infine il girone H, soffre ma vince lo United, 2-1 sul campo del Cluj. I rumeni passano con Kapetanos, ma sono costretti a subire la rimonta Manchester, firmata dalla coppia d’oro Rooney-Van Persie, con l’olandese bravo a sfruttare gli assist del “collega” inglese. I red devils volano a 6 punti, i rumeni restano a tre, raggiunti dai portoghesi dello Sporting Braga che a sorpresa vincono 2-0 in Turchia contro il Galatasaray.

Domani gli altri gironi, il Milan dopo lo scialbo pareggio dell’esordio di San Siro con l’Anderlecht, è atteso dalla trasferta in Russia, contro lo Zenit San Pietroburgo, allenato da Spalletti. Nel girone D, quello di ferro: il City ospita il Borussia Dortmund, mentre il Real di Mou è atteso dalla trasferta in casa dell’Ajax. Da non perdere nel girone A Porto-Psg.