Elezioni Sicilia: vince Crocetta: ‘Ho vinto, il vero rivoluzionario sono io!’

Elezioni Sicilia Crocetta brinda, è lui il nuovo governatore della Sicilia: «Ho vinto, il vero rivoluzionario sono io non Grillo che blatera. Non farò inciuci all’Assemblea, cercherò la maggioranza sui provvedimenti e se non ci riuscirò chiederò il sostegno dei cittadini. Tornerò al voto e vincerò con una valanga di voti» dichiara a gran voce. Si aggiudica il podio con il 30,9% dei voti quando sono state scrutinate 4.054 sezioni su 5.308.

Anche se il candidato Pd e Udc è il vincitore con netto distacco rispetto ai leader degli altri partiti è tuttavia il ‘Movimento 5 stelle‘ ha ricevere più voti in assoluto. Quindi Rosario Crocetta è seguito da Nello Musumeci, sostenuto dal centrodestra, al 25,2% da Giancarlo Cancelli del movimento 5 Stelle con il 18,1% e dall’autonomista Gianfranco Micciche, al 15,3%.

In queste ore, ovviamente, non possono che susseguirsi parole di gioia in casa Pd ed è lo stesso Rosario Crocetta a dichiarare: «Si è rotto un muro di gomma, per la prima volta è stato eletto un candidato che ha scelto come valore fondante la lotta alla mafia». «E’ la storia che cambia con me. In altri tempi uno come non sarebbe stato eletto – continua il nuovo governatore – Sono riuscito in un miracolo mettendo assieme movimenti antipolitici e partiti».

Intanto Pierluigi Bersani non è da meno e riprende il discorso del traguardo storico: «Per noi si tratta di risultati storici […] che dal dopoguerra ad oggi non ci ha mai visto realmente competitivi e che ora pare dimostrare che si può essere anche vincenti. Adesso tocca a Crocetta, e a chi lo ha sostenuto, in particolare al Pd, interpretare con forza l’esigenza di cambiamento che è venuta dall’elettorato siciliano». Prosegue il segretario del partito democratico: «Cose da pazzi, è la prima volta dal dopoguerra che c’è la possibilità di una svolta vera».

Tuttavia anche il ‘Movimento 5 stelle‘, con il suo candidato Giancarlo Cancelleri, ha di che rallegrarsi, ed è lo stesso attivista M5S a dichiarare: «C’è un grande risultato da parte nostra che è quello regionale. Pd e Pdl in sicilia si sono scavati la fossa. Il risultato per noi – ha aggiunto – è al di là delle aspettative, è una cosa molto bella; non ci interessano poltrone e alleanze di governo, chi ha vinto se la vedrà con gli altri». Dal canto suo, il fondatore del Movimento, Beppe Grillo, comunica dal suo blog quanto segue: «Io devo essere il capo politico di un movimento, però io voglio solo dirvi che il mio ruolo è quello di garante, di essere a garanzia di controllare, vedere chi entra, dobbiamo avere soglie di attenzione molto alte. Signori, stiamo per affrontare qualche cosa di straordinario, delle elezioni in Parlamento, un Movimento, elezioni via web, non è mai stato fatto nulla di così straordinario. Facciamo quello che possiamo, le regole sono molte, poi stanno molto attenti se sbagliamo, bisogna non sbagliare nulla». Indipendentemente dall’Eletto, invita i suoi a guardare avanti.