Immenso Max Biaggi, campione Superbike 2012

Max Biaggi ( Aprilia) ha conquistato il titolo mondiale piloti Superbike 2012 per solo mezzo punto. Ieri a Magny Cours il ‘Corsaro’, 41 anni, doveva conquistare due secondi posti per aggiudicarsi il mondiale in caso il suo avversario più diretto, Tom Sykes (Kawasaki), vincesse entrambe le gare. Ma alla prima prova Biaggi è caduto nei primi giri a causa dell’asfalto reso viscido dalla pioggia, complicandosi la vita visto che Sykes è arrivato terzo dietro Guintoli (Ducati) e Melandri (BMW). Adesso per Biaggi serve almeno un quinto posto in gara 2, che non è così facile come sembra  perchè la sua Aprilia non va al meglio sul circuito francese. Sykes vola subito in testa ed è imprendibile, dietro lui seguono Laverty, Melandri, Baz, Checa e Giugliano, mentre Biaggi è solo nono con il titolo piloti lontano. Melandri da una mano cadendo, lo segue subito anche Baz, Max inizia la sua rimonta superano le Ducati di Checa e Giugliano e conquistando quel preziosissimo quinto posto che gli consegna il Mondiale Superbike 2012.

La classifica finale è beffarda per Tom Sykes che vede per solo mezzo punto perdere il titolo piloti a vantaggio di Max Biaggi, 357,5 punti contro 358 dell’italiano, a chiudere il podio del Mondiale Superbike 2012 il nostro Marco Melandri (BMW) con 328,5 punti. Per Biaggi è il sesto titolo, 4 nella 250 (consecutivi dal 1994 al 1997), secondo in Superbike dopo quello del 2010 sempre in sella a una Aprilia. A fine gara felicissimo Max che, dopo un abbraccio infinito con la compagna Eleonora Pedron, ha detto: «La stagione 2012 è stata a dir poco estenuante. Il titolo ce lo siamo sicuramente sudato, e forse per questo è ancora più bello. Voglio ringraziare il tema, Aprili e il gruppo Piaggio. Questo è il quarto mondiale su sei che vinco all’ultima gara, si vede che mi piacciono le sfide difficili!».