Qualificazioni mondiali: l’Italia batte la Danimarca, con un super Balotelli

Vince l’Italia di Prandelli, facendo un importante passo in avanti verso Brasile 2014. Battuta la Danimarca, con una prova gagliarda, intelligente, concreta e con un Balotelli in grande spolvero.

La nazionale di Prandelli scende sul prato di San Siro con De Sanctis tra i pali, il portiere del Napoli sostituisce Buffon, non in perfette condizioni fisiche. Da destra a sinistra la linea difensiva è composta da Abate, Barzagli, Chiellini e Balzaretti. A centrocampo De Rossi, Pirlo, Marchisio e Montolivo, in avanti la “quasi” inedita coppia Osvaldo, Balotelli. 

La Danimarca parte bene, e in un paio di occasioni è De Sanctis a salvare la porta azzurra. L’Italia guadagna metri e poco dopo la mezz’ora accelera e trova in 4 minuti due reti, la prima del milanista Montolivo, che batte Andersen con un destro dal limite, la seconda del giallorosso De Rossi che di testa anticipa tutti e raddoppia. Sul finire del primo tempo Kvist sorprende la difesa azzurra e accorcia le distanze.

La ripresa si apre con il rosso per Osvaldo, reo di aver colpito un avversario con una gomitata. Benché in inferiorità numerica la nostra nazionale rischia poco e al 54°minuto arriva su lancio millimetrico di Pirlo, il tocco intelligente di superMario Balotelli che beffa l’estremo difensore danese. La nazionale soffre poco, e porta a casa una vittoria fondamentale che ci fa volare in classifica.

Il girone B per le qualificazioni al mondiale di Brasile 2014 è infatti dominato dalla nostra nazionale, 10 punti in 4 partite, con 10 reti all’attivo e 5 al passivo. Dietro di noi il vuoto, la Bulgaria, che oggi ha pareggiato in trasferta contro la Rep. Ceca, con 6 punti in 4 partite. Con tre partite seguono in classifica: la Rep. Ceca con 5 punti, l’Armenia con 3, la Danimarca con 2 e Malta con zero punti.

Il 22 marzo torneranno in campo Bulgaria contro Malta e Rep. Ceca contro Danimarca; 4 giorni dopo sarà la volta della nostra nazionale impegnata sull’isola di Malta. In quell’occasione si sfideranno anche Armenia-Rep.Ceca e Danimarca-Bulgaria.

Nel martedì internazionale da segnalare la quarta vittoria di fila della Russia di Capello, che batte l’Azerbaigian per 1-0. Clamoroso mezzo passo falso della Germania, che avanti 4-o con la Svezia (doppietta di Klose), si lascia clamorosamente rimontare sul 4-4 (per Ibra la rete del 4-1) ! L‘Eire del Trap dopo la batosta tedesca vince con le isole Far-Oer con un netto 4-1, con lo stesso risultato l‘Olanda vince in Romania. Il big match della giornata tra i campioni d’Europa e del mondo in carica della Spagna e la Francia finisce pari, grazie alla rete di Sergio Ramos al 25°minuto, e al pareggio transalpino di Giroud al 93°minuto.

Nella giornata in cui gli azzurrini dell’under 21 battono ed estromettono la Svezia dall’Europeo under 21, e l’Italia dei grandi batte la Danimarca, possiamo in parte ritenere vendicato Euro 2004…