Champions League: vincono Juventus e Chelsea, tonfo Barca

Mercoledì di Champions’ League positivo per la Juventus. La squadra di Conte, dopo tre pari in altrettanti match di Champions’ League, allo Juventus Stadium si impone 4-0, sui campioni di Danimarca del Nordsjaelland. Discorso chiuso già nella prima frazione, con le reti di Marchisio, Vidal e Giovinco. Nella ripresa è Quagliarella subentrato alla formica atomica, a chiudere il conto.

Le notizie buone per i bianconeri finiscono qui, infatti a Londra, il Chelsea batte gli ucraini dello Shakhtar Donetsk con un pirotecnico 3-2, costringendo così la Juve a rincorrere in classifica. Ucraini e inglesi danno vita ad un incontro spettacolare ed altalenante, Torres porta avanti i Blues, immediato pareggio di Willian. Campioni d’Europa ancora avanti al 40° con Oscar, ma ancora Willian riporta gli ucraini in parità. Al 93° in pieno recupero la rete di Moses regala 3 punti fondamentali al Chelsea.

I blues insieme allo Shakhtar guidano il girone E con 7 punti, un punto in più dei bianconeri; fuori dai giochi i danesi con 1 solo punticino in cascina, frutto del pari interno con la Juve. Il 20 novembre sarà la serata della verità per la Juve, che ospiterà il Chelsea, mentre gli ucraini ospiti dei danesi, potrebbero compiere l’allungo decisivo.

La notizia della serata arriva dalla Scozia, più esattamente da Glasgow, dove il Celtic ha battuto i super favoriti del Barcellona per 2-1. Wanyama e Watt stendono i catalani, a cui non serve la rete nel finale di Messi. Nel girone G arriva il successo del Benfica, i lusitani stendono i russi dello Spartak Mosca, con un secco 2-0. Nonostante il ko in Scozia, il Barca mantiene il primato con 9 punti, due punti in più dello stesso Celtic; ancora in gioco il Benfica con i suoi 4 punti, e lo Spartak con 3 punti. I russi tra 14 giorni ospiteranno il Barca, che non potrà commettere altri passi falsi, mentre a Lisbona, il Benfica cercherà di battere il Celtic, per rientrare nella corsa qualificazione.

Goleada del Bayern Monaco: i vice-campioni d’Europa e di Germania rifilano 6 reti ai malcapitati francesi del Lilla. Tripletta di Pizzarro, un gol a testa per Schweinsteiger, Robben e Kroos, rete della bandiera per i transalpini di Kalou. Nel girone F la scorpacciata di reti non è solo in Baviera, tant’è che Valencia-Bate Borisov si chiude con uno scoppiettante 4-2. Gli spagnoli avanti 3-0, rischiano di farsi recuperare e solo sul 3-2 trovano la rete della sicurezza firmata da Feghouli (per lui una doppietta). Tedeschi e spagnoli appaiati a 9 punti guidano il girone, i bielorussi seguono a 6, il Lilla chiude con 0 punti. Il 20 novembre il big match tra Valencia e Bayern, con il Bate che ospiterà il Lilla, girone tutt’altro che chiuso e scontato.

Chiuso almeno per quanto concerne il primato è il girone H, dove il Manchester United fa en-plein: 4 su 4, andando a vincere sul campo del Braga per 3-1. Van Persie, Rooney e Hernandez ribaltano in 10 minuti la rete iniziale di Alan. Lotta invece serratissima per la seconda piazza, e prepotente si ripropone la squadra turca del Galatasaray, che va a vincere 3-1 in Romania, sul campo del Cluj. Dietro ai già qualificati e ai già primi inglesi, rumeni e turchi con 4 punti e portoghesi con 3 punti, si contendono la seconda piazza, utile al passaggio del turno. Tra 14 giorni i Red Devils faranno visita ai turchi, mentre in Romania, autentico spareggio tra Cluj e Braga.