Francia: matrimonio gay, approvata la legge

Il governo francese si è riunito stamane in Consiglio dei Ministri a Parigi e ha così varato la legge che equipara i matrimoni gay a quelli tra eterosessuali. E’ stato deciso il cambiamento della legge in merito alle unioni riconosciute dal punto di vista legale, per cui all’interno del codice civile la dicitura “unione fra un uomo e una donna” verrà presto sostituita da quella “unione fra due persone.

Certo il provvedimento all’inizio dell’anno prossimo, dovrà essere posto all’attenzione del Parlamento cui spetterà l’ultima parola, ma intanto il disegno di legge che approva la legalizzazione dei matrimoni tra persone dello stesso sesso, ha rappresentato un notevole passo avanti in merito all’uguaglianza dei diritti per tutti.

Le coppie omosessuali avranno infatti gli stessi diritti e doveri delle coppie eterosessuali, quindi potranno adottare dei figli ed ereditare automaticamente dal partner. Forti critiche sono state mosse dalla Chiesa cattolica e da un nutrito gruppo di conservatori che hanno parlato di distruzione della famiglia tradizionale, ma sembra che invece la gran parte dell’opinione pubblica abbia accolto favorevolmente la riforma. Il Presidente della Repubblica francese, Francois Hollande, si è da subito dimostrato un fervido sostenitore dell’iniziativa.